Questo sito contribuisce alla audience di

Il ritorno del re

La partenza dei Rohirrim

Dal buio Dunclivo nel cupo mattino

Il figlio di Thengel partì col suo scudiero;

Giunse ad Edoras, l’antico palazzo

Del trono del Mark, velato da brume;

Avvolte in tenebre le volte dorate.

Disse addio al suo libero popolo,

Al focolare, al trono ed agli amati luoghi,

Felici dimore prima dell’oscurità.

Avanzò il Re. Innanzi a lui il destino.

Dietro la paura. Tutti fedeli furono,

E le promesse fatte anch’esse mantenute.

Avanzò Théoden. Cinque dì e cinque notti

Sempre più ad est galopparono gli Eorlingas,

Attraverso Falda e Fenmarch e Firien,

Seimila lance per il Sunlending.

Ecco Mundburg si erge ai piedi del Mindolluin,

Città dei Re del Mare nel regno del Sud,

Assediata dai nemici, cinta dal fuoco.

Il fato li spinse avanti. Le tenebre inghiottirono

Uomini e cavalli; il rumore degli zoccoli svanì

Nel lontano silenzio; questo narrano i menestrelli.

Ultimi interventi

Vedi tutti