Questo sito contribuisce alla audience di

Venerdì 25 aprile 2008 alla Rocca di Soncino (Cr)

Si terrà la seconda edizione della manifestazione Soncino Fantasy

Dopo lo strepitoso successo della scorsa edizione, con oltre 12.000 visitatori in un giorno, il 25 aprile 2008 si terrà la seconda edizione della manifestazione Soncino Fantasy. Il mondo delle fiabe, come si sa, affascina tutti, a prescindere dall’età. Ma naturalmente Soncino Fantasy, che si terrà dalle 10 alle 20 del 25 aprile 2008 nella suggestiva Rocca di Soncino (Cr) è pensata soprattutto per i bambini. Insomma, un Medioevo fantastico che durante la giornata darà modo di assistere a molti spettacoli, con corporazioni e botteghe di antiche arti e mestieri, banchi a tema fantasy  e medievale, laboratori didattici, scuole di magia e di incantesimi (con tanto di rilascio di attestato di mago), investiture di cavalieri, musicanti, danze e ballate elfiche, taverne e locande con cibi e vini magici. Insomma, un appuntamento per tutti, inclusi i babbani (così vengono chiamati gli umani nella saga di Harry Potter) non più fanciulli, che avranno anche a disposizione postazioni di giochi di ruolo fantasy e medievale, con la possibilità di scendere in campo e partecipare.

 

 

I bambini potranno scegliere che ruolo interpretare, si tratti di elfi, orchi, dame o cavalieri, e a quel punto truccatori e truccatrici faranno questa magia, i maestri d’arme li forniranno di spade, scudi e mazze (naturalmente in lattice e gomma), i mercanti di abiti li vestiranno (e per i bambini sono a disposizione oltre 3000 capi fra tuniche e altro abbigliamento fantasy e medievale, mentre altri 500 capi sono a disposizione degli adulti), le dame insegneranno alle bambine i tanti giochi che si convengono per le giovani pulzelle e i capitani delle guardie arruoleranno e addestreranno i nuovi fanti e cavalieri. Insomma, come si intuisce si tratta solo di un gioco, ma qualsiasi fiaba che si rispetti è qualcosa di più e una volta entrata in noi non ci abbandona più perché, almeno nelle fiabe, il lieto fine è sempre assicurato.

 

Fra le novità di questa edizione ci sarà, ma giovedì 24 dalle 19,30, anche la cena elfica, con pietanze a base di carne arrostita di Balrog, zuppe vegetali tipiche della Terra di Mezzo, funghi alla Gran Burrone con salsa del Fosso di Helm, pesci alla Gollum (ma cotti!), frittelle dorate Galadriel, pan di via e fragole alla panna degli Hobbit. Il problema della cena elfica è che fra i commensali sarà eccezionalmente presente anche un gruppo di Uruk-hai, dai gusti decisamente sgradevoli e che notoriamente sono ghiotti di carne umana. Si prevedono guai per chi siederà al loro fianco I posti per la cena, che sarà allietata da diversi interventi a tema, sono solo 120, ed è obbligatoria la prenotazione.

 

Ma la giornata non è pensata solo per i bambini,  perché  gli  adulti avranno anche modo di scoprire o riscoprire la splendida Rocca di Soncino e la sua storia, che da sempre si fonde naturalmente con il mito e  le leggende più popolari. La Rocca attuale è del XV secolo, ma ancora prima ce n’era un’altra edificata per difendersi dalle orde mongole degli Ungari  e poi abbattuta a colpi di catapulta.

 

E’ un capolavoro fra le fortificazioni medievali italiane ed è stata sede di vari film come  Lady Hawke e Il mestiere delle armi. Qui a Soncino fu incarcerato e morì a causa di un colpo di balestra  il tiranno Ezzelino da Romano, chiamato il Dracula italiano perché anticipò secoli prima le terribili gesta di questo famoso personaggio storico. Ezzelino è sepolto certamente qui, ma la tomba non è stata ancora ritrovata.  

 

E che dire del lupo cattivo delle fiabe, se non che in questi boschi furono numerosissimi e che anzi l’ultimo lupo del Cremonese agì proprio qui nel 1801 e fu ucciso mentre aggrediva una bambina? Lo stesso vale per il drago delle fiabe, poiché un tempo realmente in questa zona c’era un vasto e tenebroso lago in cui le cronache medievali dicono  vivesse il famoso drago Tarantasio, divoratore di armenti e persone e poi ucciso da un cavaliere. E il drago Tarantasio, che alcuni studiosi ritengono si trattasse di un coccodrillo del Nilo discendente da quelli realmente importati in Italia all’epoca dei Mori, è proprio quello raffigurato nello stemma di Milano. Insomma, a Soncino storia e leggenda si fondono da secoli e quindi è il luogo ideale per la manifestazione Soncino Fantasy.

 

Soncino Fantasy è una manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Excalibur, la stessa che ha dato vita per anni a uno dei più importanti eventi di tipo medievale d’Italia e cioè Medioevo in mostra, da sempre ospitato al Castello di Belgioioso.  Soncino Fantasy vede come partner l’Associazione Castrum Soncini, che cura le visite turistiche in loco e svariate iniziative culturali, in particolare modo medievali.

 

I prezzi dei biglietti sono i seguenti: fino a 5 anni d’età ingresso gratuito, oltre 9 euro a persona. Sono inclusi nel prezzo la vestizione con abiti fantasy e l’armamento (naturalmente solo in affidamento giornaliero e fino a esaurimento della disponibilità), il trucco, i giochi e l’animazione. E’ possibile però beneficiare di un notevole sconto (7,50 euro invece che 9) prenotando il biglietto al sito della manifestazione www.soncinofantasy.it (dal 3 febbraio il sito sarà rinnovato e ancora più ricco). Sono previsti anche pacchetti famiglia scontati e notevolmente convenienti, includenti eventualmente anche i pasti. Essendoci nella manifestazione alcune animazioni con i cavalli, per motivi di sicurezza è vietato l’ingresso con cani. Soncino si trova a 58 km. da Milano, 44 da Bergamo, 37 da Brescia, 36 da Cremona, 17 da Crema, 34 da Lodi, 51 da Piacenza, 70 da Pavia, 89 da Mantova e 107 da Parma.

 

 

Soncino Fantasy

Organizzata dall’Associazione Culturale Excalibur

www.soncinofantasy.it

in collaborazione con Associazione Castrum Soncini

 www.castrumsoncini.com

Info tel/fax  0374 83675

Ufficio Stampa Media free time, info 348 9000276     mediaro@tiscali.it    

Ultimi interventi

Vedi tutti