Questo sito contribuisce alla audience di

Nuovi talenti in casa Tolkien

Esce The Inheritance, nuova opera del nipote del professore

In principio fu Christopher John Reuel, che fu arruolato dal padre quand’era ancora vivo, per disegnare le mappe ufficiali della Terra di Mezzo. Cristopher si occupò successivamente di rimaneggiare e pubblicare le opere postume del padre. Lo stesso fece la sua seconda moglie, Baillie Klass Tolkien la quale, già segretaria del suocero, lavorò all’editing di Le lettere di Babbo Natale. Nel 1943 a casa Tolkien arrivò il fiocco azzurro di Michael. Anche lui crebbe sviluppando amore per i libri del nonno, ma alla fine scelse la poesia. Ad oggi ha pubblicato diversi volumi di poesia e ha una sedia col suo nome al tavolo della Tolkien Company.

Pochi anni dopo, era il 1959, arrivò un altro nipote: Simon Tolkien, il quale ad oggi è l’unico ad aver imboccato la carriera di romanziere. Dopo aver studiato alla Dragon School e aver praticato come avvocato, nel 2002 Simon diede alle stampe The Stepmother, nel quale agli hobbit e agli elfi, preferì la suspance e i brividi del chrime-thriller. Nel suo ultimo romanzo, The Inheritance (325 pagine, Minotaur Books), racconta la vicenda di un figlio diseredato sospettato dell’omicidio del padre.

Tra i più giovani eredi poi c’è il bisnipote Royd Baker, agente letterario, nonché fan sfegatato della trasposizione di Peter Jackson (al punto da riuscire a figurare in un cammeo).

Ultimi interventi

Vedi tutti