Questo sito contribuisce alla audience di

Alberi di Valinor

Laurelin e Telperion

Nome: Laurelin
Alias: Albero d’oro, Malinalda e Culúrien

Nome: Telperion
Alias: Albero d’argento, Silpion e Ninquelótë

Quando i Valar giunsero a Valinor Yavanna cantò la creazione di due alberi che potessero dar luce al loro regno: Telperion, il maggiore, considerato maschio e Laurelin, considerato femmina; gli arbusti crebbero bagnati dalle lacrime di Nienna.

Emanavano rispettivamente una luce argentata e dorata e la loro rugiada veniva raccolta come luce e acqua. La loro luminescenza si alternava creando giornate di 12 ore.

Melkor, geloso del capolavoro di Yavanna, si alleò con il ragno Ungoliant e distrusse i due alberi. Yavanna e Nienna grazie al canto e alle lacrime riuscirono a salvare l’ultimo fiore di Telperion e l’ultimo frutto di Laurelin che divennero rispettivamente Isil la luna e Arien il sole.

La luce degli alberi però non si spense del tutto: venne infatti racchiusa nei Silmaril creati da Feanor.
Un discendente di Telperion è l’albero bianco di Minas Tirith.

Ultimi interventi

Vedi tutti