Questo sito contribuisce alla audience di

Sir Gawain e Il Cavaliere verde. Perla e Sir Orfeo

La traduzione del mito nordico di J.R.R. Tolkien

Prefazione di Franco Cardini
Versione italiana a cura di Sebastiano Fusco
128 pagine

Ecco un’altra magnifica opera di traduzione del J.R.R. Tolkien filologo. Uscita in Italia nel novembre 2009, l’opera è la traduzione dell’originale manoscritto anonimo del XII secolo ad opera di Tolkien, rimaneggiata e riadattata per la pubblicazione dal figlio Christopher che ne sottolinea la particolare cura con cui il padre cercò di adattare l’opera per le nuove generazioni che non ne conoscevano la storia e che erano frenate dalla lettura dell’inglese antico.

Tolkien aveva già dedicato un saggio a Sir Gawain, uno dei più famosi cavalieri della tavola rotonda di Re Artù, ne Il medioevo e il fantastico.La storia parla di un misterioso Cavaliere che in una notte di Capodanno si presenta alla corte di re Artù per sfidare i presenti; da questa sfida prenderà il via un’incredibile avventura ricca di elementi fiabeschi e di humor ma anche ben congegnata e dotata di un importante contenuto morale.

Perla è stata spesso interpretata come un’elegia per la morte di una bimba, ma al suo interno è ravvisabile anche un elemento allegorico che collega la perla, simbolo di purezza, al dolore.

Quanto a Sir Orfeo, il poemetto ripropone in un’ambientazione britannica il mito classico di Orfeo e Euridice, con tanto di viaggio in un regno incantato

Ultimi interventi

Vedi tutti