Questo sito contribuisce alla audience di

Parasaito shinguru no jidai

L'era dei single parassiti. Giappone: decadenza o rivoluzione?


I demografi giapponesi sono preoccupati: «Un paese dove le donne che rifiutano il matrimonio e la maternità diventano sempre più numerose è condannato alla decadenza». E, in effetti, il paese del Sol Levante, conta la percentuale di donne single più alta del mondo: più della metà delle trentenni giapponesi sono ancora single. Versione estesa


“Parasaito shinguru”
“single parassita”(dalle parole inglesi parasite e single) è il termine coniato dal sociologo Masahir Yamada e con cui definisce quel gruppo di persone (non solo donne) tra i 20 e i 34 anni che decidono di non sposarsi e continuare a vivere con i genitori in modo da poter spendere il proprio denaro in divertimenti ed essere nel contempo servite. Sposarsi e avere figli significherebbe rinunciare a tutto questo. A questa tendenza, che ha cominciato a svilupparsi verso la metà degli anni ‘80, il sociologo Masahiro Yamada fa ricondurre alcuni effetti negativi per l’ economia giapponese: molta richiesta di beni di lusso ma calo di domanda di beni “duraturi” come abitazioni e beni correlati ad essa (elettrodomestici, mobili, ecc.).


Come reagiscono i giovani giapponesi all’ accusa di sociologi, demografi, esperti di economia ecc.di essere “Single parassiti”? Le donne giapponesi non se la prendono, anzi, lo trovano kawai, “carino”, e continuano imperterrite nel loro stile di vita passeggiando altere per le vie eleganti delle città , spesso sole o, al massimo, con una o due amiche. Fanno shopping, guardano le vetrine, sostano a lungo nei caffè alla moda, comportamento, del resto, identico a quello delle loro coetanee in tutte le altre parti del mondo.

Giappone mostra un comportamento singolare? Assolutamente no. Per i sociologi, la famiglia giapponese non è molto diversa da quelle presenti nella vicina Corea del Sud o nel Sud Europa (Grecia, Italia, Portogallo e Spagna), tutti Paesi che registrano alte percentuali di figli che vivono ancora con i genitori.

Che dire di quella imprenditrice giapponese che ha coperto una distanza di 9500 km per trascorrere un soggiorno a Londra di quattro giorni finalizzato all’ incontro di quattro “pretendenti” in quattro Blind Dates? Caso isolato? Certamente no, pare che le donne “in carriera” giapponesi apprezzino molto gli uomini occidentali considerati di mentalità più aperta dei propri connazionali. E intanto il businness non sta a guardare. Capita la tendenza, l’ agenzia di incontri, ha già aperto succursali sia negli Stati Uniti che a Londra!

INTERVENTI ATTINENTI Asia

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti