Questo sito contribuisce alla audience di

Gossip...gossip...gossip!

L'arte del pettegolezzo che dispensa popolarità e ricchezze

 

L’ECONOMIST ABILITA IL GOSSIP - Il gossip è stato ammesso a partecipare ufficialmente alle conversazioni da salotto. D’ora in poi si potrà chiacchierare di personaggi più o meno famosi senza essere tacciati di faciloneria e di inconsistenza. L’ bilitazione è venuta niente di meno che dall’ Economist!


“È DEMOCRATICO E CREA LAVORO” -
La rivista inglese assolve il pettegolezzo. “È diventato più democratico, si occupa un po’ meno di contesse e principesse e crea posti di lavoro”. Solo nel Regno Unito infatti, le prime 10 riviste del settore ed i tabloid, vendono 23 milioni di copie! Figlio di padre ignoto, pare addirittura si sia autocreato, il gossip è diventato una componente molto forte del business legato al mondo dello spettacolo e delle celebrità ma soprattutto di chi vi vuol entrare a farne parte.


“DÀ SOLDI E CELEBRITÀ PIÙ DEL TALENTO” -
Secondo gli esperti, il gossip crea, per una celebrità, due fonti di reddito separate fra di loro: una dovuta al talento della persona e un’ altra autonoma, che deriva dalla sua presenza nel mondo dei famosi e spesso, per molti, la seconda fonte, è superiore alle entrate provenienti dal talento.

Nella Guida Single, che vuole riportare le tendenze della società (i single ne sono un risultato), si parlerà quindi anche delle celebrità dello spettacolo, dello sport, della moda, della mondanità, della cucina e persino …del niente!

 

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti