Questo sito contribuisce alla audience di

Sono le sette di lunedì? Oddio mi viene un infarto!

Lunedì: il giorno più a rischio della settimana per gli italiani con problemi cardiovascolari. Questi, infatti sarebbero il giorno e l'ora più critici della settimana secondo le affermazioni degli esperti che, nella prima settimana di febbraio, hanno partecipato al Forum Nazionale di Medicina Interna svoltosi a Cernobbio.

Ore 7 di lunedì: l’orario più temuto dagli italiani con problemi cardiovascolari. Questi, infatti sarebbero il giorno e l’ora più critici della settimana secondo le affermazioni degli esperti che, nella prima settimana di febbraio, hanno partecipato al Forum Nazionale di Medicina Interna svoltosi a Cernobbio. (Versione estesa nel link)

Da quanto osservato in 48 centri ospedalieri distribuiti su tutto il territorio nazionale è stata evidenziata una stretta relazione tra il rischio di attacco cardiaco, lo stress e l’ansia causati dal ritorno ai doveri quotidiani dopo la pausa del week-end. Le ore a cui far maggior attenzione sono quelle comprese tra le 7-8 e le 11 del mattino del lunedì mentre nelle 24 ore del primo lunedi’ del mese il rischio di un infarto e’ addirittura quattro volte superiore a quello degli altri giorni della settimana. Secondo lo stesso studio, inoltre, nel fine settimana gli attacchi cardiaci sono il 14%, contro il 43% che si registra il lunedi’, giornata in cui ben il 37% degli episodi si verifica nelle ore del mattino entro le 11.

“Quanto al ‘lunedi’ nero’, esso arriva dopo due giornate solo apparentemente di riposo perche’ il cibo, piu’ abbondante rispetto agli altri giorni dove di solito c’e’ il panino mordi e fuggi, lo sport praticato o solo guardato (il tifo talvolta esagerato influisce molto sull’organismo), gli impegni sociali da rispettare incidono notevolmente sul gia’ pesante bagaglio di stress. E lo stress cresce al solo pensiero di doversi rituffare nella quotidianita’, perche’ c’e’ davanti una settimana di impegni” spiega il professor Ettore Malacco, presidente del Forum Nazionale di Medicina Interna.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti