Questo sito contribuisce alla audience di

Un uomo per alcune ore!

Un uomo su tre farebbe sesso per un avanzamento di carriera o per favori personali. È il risultato di uno studio condotto su un campione di 689 uomini.

Foto: - Coppia - dal web


Da uno studio condotto dallo psicoantropologo Massimo Cicogna
su un campione di 689 uomini tra i 18 e i 35 anni, risulta che fare carriera passando per il letto non è più solo prerogativa femminile, anzi …un maschietto su tre lo farebbe e uno su due non giudica male gli uomini che lo fanno. Secondo il sondaggio, un buon 23% degli uomini si offrirebbe non solo per ‘raggiungere la meta’ ma sarebbe disponibile anche ad iniziare un rapporto duraturo se proficuo.

La disponibilità a fare sesso per convenienza è interclassista:

impiegati (24%)
dipendenti pubblici (21%)
operai (18%)
professionisti (15%)
giornalisti (11%)
quadri e dirigenti (7%)
docenti universitari (3%)

Con quale motivazione si concederebbero?

Avanzamento di carriera (34%)
aumento di stipendio (29%)
favori personali e benevolenza (18%)
regali (14%)

Che prospettiva avrebbe in futuro ‘la relazione di lavoro’?

Il 92% sicuramente non lo confesserebbe alla moglie o alla fidanzata
l’86% troncherebbe la ‘relazione di lavoro’ appena raggiunto l’obiettivo

INTERVENTI ATTINENTI - Mondo & Lavoro
INTERVENTI ATTINENTI - Sessualità & Società

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati