Questo sito contribuisce alla audience di

Oroscopo si, oroscopo no

Per non essere considerati creduloni pochi, nonostante le smentite delle statistiche di vendita, dichiarano di interessarsi di quanto predicono gli astri e ancor meno di crederci. Ma le cifre del settore ....

Illustrazione: - Previsioni per il futuro - dal web

Chi li legge poi ci crede davvero o no? Ronald Reagan, l’ex presidente americano, quando era alla Casa Bianca, consultava regolarmente la sua astrologa di fiducia prima di prendere un appuntamento importante. Come lui facevano anche, nell’antichità, re e imperatori prima di intraprendere un’azione di governo: conoscere il parere degli astri. Secondo gli psicologi, delle parole di un astrologo o di un oroscopo, si tenderà a cogliere inconsapevolmente tutte quelle affermazioni che meglio si possono adattare alla nostra situazione, ricordando in seguito solo quelle.

Il voler conoscere l’esito di un incontro, di un affare ecc. non è solo cosa dei singoli privati ma anche di molte aziende che si affidano ai profili astrologici per scegliere i propri candidati e futuri collaboratori. Un’azienda di Torino, qualche anno fa, per esempio, è stata denunciata da una giovane neo laureata che l’aveva scartata ad un colloquio dopo aver saputo il suo segno zodiacale, calcolato l’ascendente ed assodato che le previsioni astrali non concordavano con il quadro astrologico.


Una tesi molto provocatoria: secondo
alcuni studi la percentuale di volte in cui un astrologo può azzeccarci è molto vicina a quella che si raggiungerebbe tirando a indovinare!

E voi, quale posizione avete nei confronti delle previsioni astrologiche? Siete assidui lettori di riviste più o specializzate del settore o avete subito le ‘tirannie’ di chi ci crede?

INTERVENTI ATTINENTI - Arti divinatorie tra scienza e mito

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti