Questo sito contribuisce alla audience di

Il 'Vaffa' è stato assolto, ora è legale

Cassazione: “vaffa” non è offesa

Il “vaffa”, non più considerato un’offesa, perché è una locuzione ormai entrata nel linguaggio comune e quindi ha perso il significato offensivo e chi ne fa uso, non è perseguibile da un punto di vista penale!

 


Lo ha stabilito la Corte di Cassazione
che ha assolto un consigliere comunale di Giulianova (Teramo) dall’accusa di ingiuria per aver usato il termine ‘offensivo’ contro il vicesindaco durante un consiglio comunale e ribaltando così la sentenza del Tribunale di appello de L’Aquila emessa precedentemente.

 


Il giudice ha infatti stabilito che
ci sono “talune parole ed anche frasi che, pur rappresentative di concetti osceni o a carattere sessuale, sono diventate di uso comune ed hanno perso il loro carattere offensivo“.

 

INTERVENTI ATTINENTI - Single & Cassazione
 

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti