Questo sito contribuisce alla audience di

Dove prelevare musica di qualità

Da iTunes a Carlo fava, la musica italiana d'autore, passando per... Sanremo 2006!

Come non citare l’insostituibile iTunes Music Store con il quale è possibile acquistare on line 24 ore su 24 CD Audio (a 9,99 euro) e singoli brani a meno di 1 euro?

Per maggiori informazioni leggete l’articolo “iTunes Music Store : il migliore supermercato della musica“: qui troverete tutto il più vasto panorama di offerte musicali suddivise per genere, video clip ed audio libri.

Cercate musica italiana d’autore?

Provate a cercare tra le canzoni di Carlo Fava, uno dei nostri migliori cantautori: presso il suo sito, nella sezione Personale è possibile prelevare i file audio in formato MP3 di alcuni dei suoi brani, tratti dai primi due Album:

- Il mio nome (Personaggi criminali)

- Il Verzeni (Personaggi criminali)

- Uguali e nuovi (Personaggi criminali)

- Perdite (Ritmo vivente muscolare della vita)

- Dietro la collina (Ritmo vivente muscolare della vita)

- Viaggiatori luminosi (Ritmo vivente muscolare della vita)

Nella discografia trovate tutti i testi, mentre l’ultimo album “L’uomo flessibile” è in vendita presso iTunes Music Store …nella nuova edizione che contiene il brano presentato a Sanremo 2006.

Carlo Fava ha partecipato alla 56° edizione del Festival nella sezione “Gruppi”, in coppia con la splendida cantante israeliana Noa, accompagnati dal quartetto d’archi napoletano Solis String Quartet.

Noa e Carlo cantano insieme il bellissimo brano dal titolo Un discorso in generale scritto e composto da Carlo Fava e Gianluca Martinelli. Il testo lo trovate nel suo sito

La nuova edizione di “L’uomo flessibile” contiene anche questa nuova canzone, insieme a “Certo non sai” di Guccini, presente anche in versione strumentale.

Grazie a Carlo ed al suo gruppo per le belle canzoni che ci regala: citando l’accurata recensione Una boccata di intelligenza tra i fermenti del cuore, sono “come dare aria (oh, solo per un attimo, prima che troppo faccia male!) alle finestre dell’intelligenza” e si appoggiano “a un tessuto armonico di grande piacevolezza e varietà”.

Speravamo in tanti amici di poterlo votare via SMS in finale, ma “Un discorso in generale” era certamente il brano meglio costruito e interpretato della gara, “sopra tono” per un festival ordinario e banale come la maggior parte delle situazioni che ci circondano in questo periodo.

Anche se nell’ultima serata gli è stato assegnato il premio della critica, restiamo sempre un paese dove cultura e qualità sopravvivono ai margini, dove la maggioranza rimane ancorata alle semplici “apparenze”, dove fa comodo vedere un mondo che “è quel-che-non-è”.
Noi continueremo a sostenerlo e seguirlo: la musica d’autore ha comunque tanti sostenitori intelligenti e sensibili!

Ultimi interventi

Vedi tutti