Questo sito contribuisce alla audience di

Come riconoscere i Se' rinnegati

Abbiamo la possibilità di riconoscere i nostri aspetti rinnegati attraverso il "giudizio" o l'ammirazione-attrazione che sentiamo verso qualcosa o qualcuno.

se rinnegati redon

Abbiamo la possibilità di riconoscere i nostri Se’rinnegati attraverso il “giudizio” o l’ammirazione-attrazione che sentiamo verso qualcosa o qualcuno.

In modo particolare ogni nostro Se’ rinnegato ci viene incontro nello specchio dei rapporti, attraverso le nostre relazioni: la famiglia, gli amici, i colleghi di lavoro. Tutte le persone che giudichiamo con fastidio, che ci creano difficoltà o con cui a prima vista abbiamo un impatto negativo, non sono altro che lo specchio delle nostre parti rinnegate.

Il giudizio critico che proviamo verso quella persona è la difesa dei nostri Se’ primari verso quello stesso aspetto che in qualche modo risuona e vibra dentro di noi. Questo è un messaggio che ci dice : “Attenzione! Non sei in contatto con una parte di te, non stai riconoscendo la totalità del tuo essere”.

Ma noi non lo capiamo ed invece di usare le nostre relazioni come maestre di vita” preferiamo evitare le persone con certe caratteristiche pensando che sia l’unico modo per risolvere il disagio, ma, guarda caso, questo tipo di persone ce lo troviamo sempre davanti, finchè non avremo imparato la lezione, fino a quando cioè, non avremo integrate alcune caratteristiche che appartengono loro, e di cui molto probabilmente abbiamo bisogno.

Esempio: se sono molto identificato con l’essere pacifico, non violento, è molto facile che io incontri sul mio cammino persone aggressive, delle quali rischio di essere vittima.

Il messaggio è chiaro: io sto rinnegando l’aggressività dentro di me e l’altro è solo lo specchio di questo mio Se’ rinnegato.

Cosa significa in questo caso integrare l’aggressività? Non certo diventare violenti o viverla e praticarla brutalmente, ma conoscere questo aspetto e trovare ciò che di positivo vi sta dietro: l’assertività, la capacità di difendersi e di porre confini e limiti.

Nello stesso modo se sono identificato con l’essere responsabile e razionale, “rinnegherò” certamente i miei aspetti irresponsabili ed emotivi; se sono identificato con l’essere fragile, indeciso, rinnegherò i miei aspetti di forza e determinazione; se sono mentale ed introverso, trascurerò le mie parti intuitive ed estroverse, e così via.

E’ importante quindi diventare consapevoli di ciò che agisce o che si agita in noi, delle polarità e del flusso energetico che si crea, degli aspetti primari e degli aspetti rinnegati, ognuno dei quali ha una vita autonoma vera e propria, con desideri, tendenze, bisogni e convincimenti propri, con comportamenti diversi e riflessi visibili anche sul piano fisico.

L’energia fluisce tra le nostre polarità che possiamo vedere come yin e yang, vulnerabilità e potere, maschile e femminile, anima e animus, Se’ primari e Se’ rinnegati. Questo processo è archetipico e fa parte della nostra vita.

(Liberamente tratto da dispense per il Corso di formazione Voice Dialogue)
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida