Questo sito contribuisce alla audience di

Rientro guidato nel sogno

Una delle caratteristiche principali dei sogni è che sono pieni di conflitti e di situazioni irrisolte.....

rientro guidato nei sogni redon

Una delle caratteristiche principali dei sogni è che sono pieni di conflitti e di situazioni irrisolte: incontriamo una persona che improvvisamente sparisce, iniziamo una conversazione che resta a metà, partiamo per un luogo senza arrivare a destinazione ecc….

Con il rientro guidato nel sogno noi possiamo risperimentare il sogno e portare a compimento ciò che sentiamo importante o che ci sfida, possiamo allenarci nell’ usare la nostra creatività, possiamo ampliarla nell’intento di trasformare alcune situazioni.

Il rientro guidato nel sogno è una sessione di lavoro che avviene tra un terapeuta-facilitatore ed il sognatore. Questi si immerge di nuovo nel sogno mediante la visualizzazione di quanto ricorda, lasciandosi andare anche a nuove immagini o dialoghi che possono ampliare il sogno originale.

L’intento del “portare a soluzione” situazioni irrisolte o altro, viene tenuto ben presente, ma è importante non spingere verso una soluzione razionale ed efficiente dell’esperienza, bensì consentire al sognatore di esplorare le associazioni visive che via via si presentano e che possono portare a risultati inaspettati.

Questo tipo di lavoro si associa alle varie tecniche di “immaginazione attiva” junghiana e di Imagery . Il sognatore può decidere di lavorare ad occhi aperti o chiusi, in quest’ultimo caso l’utilizzo di materiale inconscio sarà più rilevante, ma anche più delicato il compito del terapeuta nel sostenerlo e porre domande o dare suggerimenti in modo rispettoso e contemporaneamente “guidare” la seduta di lavoro verso il necessario compimento.

Il metodo appena descritto è molto efficace anche nel lavoro con gli incubi o i sogni angoscianti, importante a questo proposito che il sognatore abbia iniziato un processo di ego consapevole e di esplorazione e separazione dai propri Se’ primari. Le energie del “rinnego” che agiscono negli incubi, possono essere affrontate quando c’è la consapevolezza del loro potenziale bloccato.

Nei sogni non esistono demoni, nemici, assassini, esistono energie da equilibrare.


Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo