Questo sito contribuisce alla audience di

Esperienza diretta con i sogni lucidi

Il contatto costante con molti sognatori mi ha necessariamente confrontata con l’interesse, che a volte percepivo come eccessivo, nei confronti dei “sogni lucidi.

esperienza sogni lucidi

Il contatto costante con molti sognatori mi ha necessariamente confrontata con l’interesse, che a volte percepivo come eccessivo, nei confronti dei “sogni lucidi”.

Nel sogni lucidi il sognatore ha la consapevolezza di stare sognando e a volte può modificare alcune situazioni, cambiare cose che gli fanno paura, trasformare le immagini o agire in modo diverso da quello che gli è più consono.

Mi sentivo infastidita da questo ricercare una “lucidità”, quando invece mi pareva tanto importante il messaggio che partiva dall’inconscio, messaggio che aveva bisogno di riaffiorare e che affiorava anche senza l’avallo della coscienza.

Non ho potuto fare a meno di rendermi conto che la grande massa dei sognatori “ricercatori” di sogni lucidi erano soprattutto adolescenti, questo mi ha dapprima incuriosito e poi spinto sempre di più ad interessarmi ed immergermi nelle loro problematiche di “induzione” dei sogni lucidi o di apprendimento di nuove tecniche. E’ stato sicuramente utile per guadagnarmi la loro fiducia, iniziare un percorso insieme, seguirli nelle loro fantasie ed emozioni, conoscerne gli aspetti più vulnerabili.

Questo lavoro fatto con empatia e per “simpatia” (e spesso gratuito), ha contribuito a formare in me la consapevolezza di un disegno più ampio in questo generale interesse per i sogni lucidi. Andavo mettendo a punto, quasi senza accorgermi, una personale convinzione che veniva giorno dopo giorno suffragata da quanto leggevo o percepivo nelle persone con cui ero in contatto.

Nei sogni lucidi il sognatore è protagonista attivo e cambia la situazione a suo piacimento: qualcosa di pauroso può sgonfiarsi e trasformarsi, qualcosa che è di ostacolo può svanire o essere abbattuto, le situazioni più rischiose possono volgersi a favore del sognatore e farlo sentire vincitore. Il sognatore può volare avendo la consapevolezza di fare qualcosa che in stato di veglia non gli è concesso.

In parole povere il sognatore sperimenta una sensazione di “potere”. Lui è il principale fautore di quanto avviene e la sua volontà può forgiare gli avvenimenti e le cose intorno e tutto ciò è estremamente gratificante.

Leggi anche: “I sognatori lucidi e l’adolescenza”

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo

Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida