Questo sito contribuisce alla audience di

Controllori nei sogni

I controllori che incontriamo nei treni dei nostri sogni possono essere simbolo del nostro super io e delle regole che abbiamo introiettato nell'arco della nostra crescita, ma tutti i personaggi che compaiono in questi sogni danno indicazioni utili sui nostri elementi psichici interiori, e sulla loro reazione di fronte a ciò che stiamo vivendo.

controllori sogni

I controllori che incontriamo nei treni dei nostri sogni possono essere simbolo del nostro super io e delle regole che abbiamo introiettato nell’arco della nostra crescita, ma tutti i personaggi che compaiono in questi sogni danno indicazioni utili sui nostri elementi psichici interiori, e sulla loro reazione di fronte a ciò che stiamo vivendo.

Possiamo vederci nei sogni mentre viaggiamo senza biglietto, di solito questa immagine è accompagnata da un forte senso di ansia per la paura di essere scoperti.

" Sogno ripetutamente mezzi di trasporto: li perdo, ho il biglietto ma non riesco a darlo al controllore e ci sto malissimo, mi ritrovo in treni affollatissimi o in stazioni deserte… .”

Ecco un sogno molto comune legato alla relazione con la realtà, al muoversi all’esterno della famiglia, all’ andare nel mondo. …in questo caso particolare si avverte tanta insicurezza e soprattutto la paura di non essere all’altezza della situazione.

Chiediamoci allora se anche nella nostra realtà temiamo di non “avere il biglietto”, di non essere all’altezza, di non avere le qualità utili e necessarie per affrontare quello che ci compete o qualche situazione particolare.

Ma consideriamo anche gli altri personaggi di questi sogni come aspetti più o meno riconosciuti della nostra personalità che reclamano la nostra attenzione, o che hanno bisogno di essere integrati per fornirci un valido aiuto.

Un uomo sogna di arrivare in ritardo a prendere il treno, corre e riesce a salire aiutato da un altro uomo che ha le sembianze di un collega d’ufficio, una persona che lui detesta cordialmente, che giudica disordinata e disorganizzata, “artistoide” come ama definirlo.

Il nostro sognatore è una persona molto ordinata, precisa e pignola. Ma nel sogno sono proprio gli aspetti che lui giudica e disprezza, che gli consentono di “prendere il treno ”, e queste qualità rinnegate o lontane dalla coscienza, potrebbero realmente sostenere il nostro sognatore in qualche aspetto della sua vita o in qualche progetto di lavoro.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo