Questo sito contribuisce alla audience di

Segni e simboli

La funzione di segni e simboli nella nostra realtà si esprime nel tentativo di razionalizzare e dare un ordine alle cose. Nell’attribuire un senso a quanto si vede e si sente intorno e dentro di sé.

segni simboli tatuaggi

I segni e i simboli che costellano la nostra esistenza civilizzata sono molteplici, ne siamo siamo sommersi, educati ed addomesticati. Ma cosa sono segni e simboli? Qual è la loro funzione? Qual è la differenza fra segni e simboli?

La definizione semiotica di segno indica una correlazione fra significante e significato, dove il primo sta per forma visiva ed espressiva, ed il secondo per contenuto, nucleo di comprensione. Umberto Eco e il suo trattato di semiotica generale hanno dato un importante contributo all’ analisi dei segni, che nel medioevo erano definiti “qualcosa che sta per qualcos’altro”.

Simboli, diremmo noi. Ma, mentre nei segni il “qualcos’altro” è un contenuto immediato e preciso, nel simbolo le possibilità si ampliano. Consideriamo un segnale di stop. Lo vediamo per strada e per noi ha un unico significato: fermarsi immediatamente. Lo stesso segnale nei sogni, diventa un simbolo che risuona di molti significati possibili, ad esempio la necessità di mettere limiti, di arrestare qualcosa o di non avanzare in qualche situazione ecc..

I simboli possono fare riferimento ad una realtà che trascende il quotidiano e che comprende la realtà di tutti gli uomini. Se pensiamo al simbolo della “mamma” ci accorgiamo che nella nostra mente ha un significato che comprende la nostra esperienza personale, ma pure se ne discosta, accomunando le nostre emozioni al riguardo, a quelle di tutti gli altri esseri umani, ed entrando così nel territorio degli archetipi.

Il simbolo non comprende solo una associazione di contenuti, ma un insieme di emozioni che partono dal vissuto della persona e che possono avere un valore universale.

Possiamo allora affermare che la differenza fondamentale fra sogni e simboli sta nelle finalità opposte: il segno definisce, il simbolo amplia.

La funzione di segni e simboli nella nostra realtà si esprime nel tentativo di razionalizzare e dare un ordine alle cose. Nell’attribuire un senso a quanto si vede e si sente intorno e dentro di sé. La vita è talmente complessa e misteriosa che, per non esserne sopraffatti, fin dalla notte dei tempi, cerchiamo di richiuderne ogni aspetto in categorie comprensibili.

Delimitare anche ciò che, per sua natura, non può essere delimitato, è qualcosa che dà sicurezza e permette di mantenere il controllo. Poter rappresentare per mezzo di segni e simboli, sia visivamente, che concettualmente, le pulsioni che nascono dentro, o le esperienze naturali e primigenie, ha permesso il tramandarsi di queste esperienze, ne ha favorito la condivisione, ha costituito le radici della cultura umana.

Se vuoi approfondire il tema del simbolismo nelle arti visive leggi anche Simboli e Simbolismo di Vilma Torselli



Se hai letto questo articolo potrebbe interessarti anche:

  1. Freud e l’inconscio
  2. Cosa sono gli archetipi
  3. L’archetipo del viaggio
  4. Da dove arrivano i sogni


Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni