Questo sito contribuisce alla audience di

Io ti salverò

Le scene più famose del film, sono le bellissime ed inquietanti sequenze del sogno create da Salvador Dalì.

io ti salvero sogniTitolo originale: Spellbound
Regia: Alfred Hitchcock
Produzione: USA- Bianco e nero
Anno: 1945
Genere: Thriller-psicologico
Interpreti: Ingrid Bergman, Gregory Peck

Il nuovo direttore di una clinica psichiatrica è in realtà un malato di mente. John Ballantine (G. Peck) ossessionato dalle linee parallele, è convinto di aver ucciso il vero direttore.

L’amore di una collega Constance Peterson ( I. Bergman) lo aiuterà a superare i suoi complessi, e a scoprire la verità sull’assassinio. Una love story piuttosto melodrammatica, ma intessuta di suspense ed in cui si respira aria di psicoanalisi. Le scene più famose del film, sono le bellissime ed inquietanti sequenze del sogno create da Salvador Dalì.

Dopo l’anteprima il produttore tagliò circa 20 minuti, e così sparì l’unica scena a colori del film: il colpo di pistola finale con cui l’assassino, ormai smascherato, si suicidava. Oscar alla suggestiva colonna sonora di Miklos Rozxa e premio della Biennale per speciali meriti artistici ad Ingrid Bergman, alla Mostra di Venezia del 1947. Hitchcock si vede mentre esce dall’ascensore nella hall dell’albergo in cui si sono rifugiati i due protagonisti.

Liberamente tratto da “Il Merenghetti - Dizionario dei film”.

Marni-commento : Assolutamente da vedere, un cult nel suo genere… la scena del sogno è particolarmente paurosa, si stampa nella memoria echeggiando analoghe immagine oniriche …l’effetto è favoloso e spaventoso.

Acquista online

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo