Questo sito contribuisce alla audience di

Gesù Cristo nei sogni

Sarà facile allora che Cristo appaia nei sogni a simboleggiare un sacrificio compiuto, una sofferenza patita (anche fisica), un peso di problemi reali che sono come “una croce” e che faranno sentire il sognatore come un “povero Cristo“.

gesù sogni

Gesù Cristo è la figura fondamentale da cui origina il dogma e la tradizione della chiesa cattolica. Secondo la dottrina è la seconda persona della Trinità comprendente Padre, Figlio e Spirito Santo, esiste quindi come Dio e come spirito, pur conservando la sua natura umana.

Gesù Cristo è l’unigenito figlio di Dio che si è incarnato, cioè ha assunto sembianze umane per portare nel mondo l’amore e il sacrificio ad espiazione dei peccati di tutta l’umanità. Questa sua sostanza “terrena” e gli insegnamenti che gli vengono attribuiti, fanno sì che la sua figura rispecchi una visione del divino per alcuni aspetti rivoluzionaria, ma più aderente ai tempi, una sorta di ponte simbolico fra l’intransigenza e l’autorità patriarcale dell’Antico Testamento, ed istanze più terrene e femminee di amore, compassione, carità e perdono che sono l’eredità dell’essere “nato da donna”.

Il Cristo è simbolo dell’ unione in cui confluiscono il maschile ed il femminile, il cielo e la terra nella loro natura divina ed umana, la verticalità dell’ascensione e l’orizzontalità della morte. E ‘ l’archetipo della sintesi e dell’ unione, di interezza psichica e di conciliazione degli opposti.

In questa visione, la sua energia si esprimerà nei sogni a riunire e sedare istanze psichiche contrastanti, ma potrà apparire anche come rappresentazione del bisogno di spiritualità dell’individuo, bisogno di rivolgersi verso l’anima dandole uno spazio reale nella vita.

Mentre il senso del sacrificio che deriva dalla morte nella croce, la sofferenza e l ‘agonia, arricchiranno il simbolo di una ulteriore sfaccettatura. Sarà facile allora che Cristo appaia nei sogni a simboleggiare un sacrificio compiuto, una sofferenza patita (anche fisica), un peso di problemi reali che sono come ” una croce” e che faranno sentire il sognatore come un ” povero Cristo “.

L’immagine di Cristo nella sua connotazione di “Salvatore” potrà esprimersi in sogno con una potenza caratteristica, che indurrà il sognatore a sentirsi depositario di verità e messaggi destinati all’umanità.

Sarà molto importante, in questo caso, far rientrare il simbolo in una visione più intima, riportare il sognatore a se stesso ed ai suoi bisogni, mettendolo di fronte al “suo” desiderio e bisogno di risolvere, “salvare” o modificare situazioni che lo preoccupano, che non gli competono, o che sono al di fuori della sua portata …..salvo non riuscire ad accettare piccole mediocrità della sua vita, o l’insoddisfazione strisciante, o il non riuscire a prendersi cura di se stesso e delle cose “terrene “.

Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo