Questo sito contribuisce alla audience di

Il Tessitore di sogni

di Veronique Brard *

AcchiappasogniSecondo Jung i sogni servono ad equilibrare la nostra vita quotidiana secondo il principio di compensazione: i sogni portano di notte le energie che non viviamo di giorno, energie che noi abbiamo rinnegato e che tuttavia ci sono necessarie per equilibrare la nostra quotidianità. Nei sogni di compensazione, i più numerosi, il sogno presenta la parte di noi dimenticata, messa da parte e che non ha spazio nella nostra vita. La riproduce a modo suo, in un linguaggio simbolico e poetico.

La psicologia dei se’ e dell’ego consapevole considera i sogni come messaggi inviati da una intelligenza che, collegando l’inconscio e la coscienza, pare aver come fine quello di portare l’individuo ad accettare la totalità delle sue energie interiori. Questa intelligenza lavora in cooperazione con l’ego cercando di stimolarlo e Hal e Sidra Stone, che hanno sviluppato questo settore di psicologia, lo hanno chiamato “il Tessitore di sogni”.

Il Tessitore di Sogni, ascoltato ed accolto, diviene una guida che può offrire un punto di vista molto particolare, una “intelligenza” che può aprire un campo di esplorazione appassionante. Presenta un quadro molto ricco di ciò che accade nella nostra vita, mette in scena noi e le nostre energie abituali ed anche quello che ci manca. Manda messaggi molto concreti sul nostro modo di agire, si impegna per comunicare con noi ed indicarci gli squilibri nella nostra personalità, e il lavoro da fare per integrare le energie che mancano.

Ci avverte di alcuni pericoli, ci dà immagini impressionanti per scuotere la nostra indifferenza. Quando noi impariamo a decifrare il suo linguaggio, scopriamo una guida interiore ben più affidabile e sicura di ogni maestro o guida esteriore.

Il linguaggio dei sogni è un linguaggio simbolico, ma non è poi così difficile da capire… spesso gli stessi simboli hanno per lo stesso sognatore il medesimo significato. Tuttavia solo il sognatore può scoprire il suo sogno: lui solo possiede il codice giusto. Un simbolo ha un valore universale, ma per quel che concerne i sogni, ha molta importanza il significato attribuito dal sognatore stesso. Il Tessitore dei sogni si serve del materiale presente nell’inconscio e si collega a questo materiale. Per decifrare il sogno si può solo interrogare il sognatore e portare alla luce questo materiale. Se il terapeuta avrà a sua disposizione una vasta conoscenza a livello simbolico ed umano, potrà condurre questa intervista più agevolmente. Tutto può avere un senso: immagini, parole, numeri ecc… Senza dimenticare i sentimenti, le emozioni, le reazioni suscitate nel sogno, che sono altrettanto importanti.

A volte l’interpretazione di un sogno può essere letterale. Ecco il sogno di un uomo che ha iniziato un lavoro terapeutico:

Cerco di pulire l’oblò a forma di farfalla di una lavatrice. E’ pieno di schiuma che fuoriesce. Ho una spugna e cerco senza successo di togliere la schiuma che esce dai bordi dell’oblò… “

Una lavatrice serve per lavare, se nel sogno è piena di schiuma che fuoriesce, si può dedurre che funzioni, dato che sta lavando, ma che forse è stato aggiunto troppo detersivo, oppure un detersivo non appropriato. Per quel sognatore, il detergente può considerarsi un eccesso di critiche su se stesso, oppure critiche non appropriate.

Il Critico interiore, in effetti, è l’aspetto che cerca costantemente di ”ripulirci” dei nostri difetti, mentre la farfalla, per il sognatore, come per molta altra gente, è legata alla trasformazione. Questo sogno, fatto all’inizio di un nuovo processo, è finalmente chiarito: la pulizia in corso può essere fonte di trasformazione, ma per il momento l’IO ONIRICO ha un piccolo problema tecnico con il suo critico interiore che “straripa”.

* Traduzione Marzia Mazzavillani. Pubblicato per intero in www.voicedialogue.it