Questo sito contribuisce alla audience di

La guerra nei sogni

Nei sogni la guerra può indicare un momento di difficoltà oggettivo in cui ci si trova a "combattere" contro le avversità o contro problemi che paiono sommergere.

guerra sogni

La guerra compare nei sogni e porta affanno, ansia, preoccupazione e paura nel sognatore che si vede immerso in un’ atmosfera di caos e di violenza. Può assistere a scene di guerra come spettatore o può parteciparvi attivamente, può essere carnefice o vittima, ma la costante di questi sogni, che riguarda la distruzione, l’annientamento di qualcosa o qualcuno, porta un grande senso di turbamento.

Fare la guerra è eliminare ciò che si ritiene sia il “male”, ciò da cui questo male proviene e che può danneggiare, o a sua volta distruggere, se lasciato libero di esprimersi. La guerra parte da un teorico principio di salvaguardia (del territorio, delle idee, della religione, economico…) e di ipotetica “giustizia” ( combatto perchè mi difendo, perchè mi sento nel giusto, perchè difendo le mie idee, il miei beni, il mio modo di vivere, perchè l’altro è il “male”, l’altro è l’ignoto, l’altro può contaminare con le sue idee la mia sicurezza, e le basi su cui questa si fonda).

La guerra risponde anche ad uno degli istinti più radicati e più rinnegati nell’essere umano, quello dell’aggressività che può trasformarsi in violenza cieca, e che nella guerra ha sempre trovato un canale di espressione: la sua giustificazione.

Nei sogni la guerra può indicare un momento di difficoltà oggettivo in cui ci si trova a “combattere” contro le avversità o contro problemi che paiono sommergere. Può indicare anche un’atmosfera di mancanza di serenità, che riflette tensione e lotta continua, in cui c’è una “guerra” in atto. Lotta che può anche essere sotterranea, non così evidente, e proprio per questa ragione il sogno la rende esplicita, la presenta al sognatore come qualcosa con cui c’è bisogno di confrontarsi.

Così combattimenti o bombardamenti, possono alludere a situazioni in cui ci deve difendere o in cui ci si sente “bombardati”, alla mercè di qualcosa o di qualcuno. Ma molto più spesso i sogni di guerra indicano un conflitto interiore del sognatore, una mancanza di equilibrio tra gli aspetti psichici, fra parti della personalità che si oppongono l’una all’altra.

La guerra può riflettere l’incapacità di effettuare una scelta, il sentire nitidamente sensazioni opposte sulla stessa problematica e la propria difficoltà nel fronteggiarle.

Nei sogni di guerra è presente una componente di violenza e distruttività che compensa la sublimazione continua dell’aggressività naturale, per cui, quanto più pacifico e non reattivo sarà l’atteggiamento del sognatore di fronte alle ingiustizie e alle difficoltà oggettive della sua vita, tanto più facile sarà per lui sognare combattimenti o scene di violenza in cui i suoi aspetti aggressivi e violenti prenderanno il sopravvento.

Da questo punto di vista i sogni di guerra diventano “sfogo” e necessità di mostrare al sognatore la suaenergia” di guerriero, la sua capacità di difendersi, la sua forza fisica o il suo coraggio, in parole povere il suo potenziale vitale.

Sogni di guerra devono far riflettere il sognatore sulla propria vita: in quali aspetti stia sempre combattendo, quanto sia forte in lui la tendenza a “sentirsi nel giusto” e a considerare gli altri “sbagliati”, quali siano le decisioni che lo dilaniano e che non riesce a prendere.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo