Gli occhi nei sogni

Vedere gli occhi o un unico occhio nei sogni, fissare la propria attenzione su di essi, è legato al bisogno di vedere, chiarire, conoscere, percepire.

occhi sogni marni

Gli occhi nei sogni sono associati all’interiorità, a ciò che è dietro, che sta dentro, che va oltre. Sono “specchio dell’anima” per la capacità di riflettere, come nella realtà, sentimenti e stati d’animo, luce della coscienza per la proprietà di esprimere l’intelligenza e la lucidità mentale.

Sono legati all’intelletto, alla sapienza, al logos, alla visione della realtà ed alla sua percezione. Nell’antichità l’occhio (unico e senza palpebra) era simbolo di potenza superiore, di divinità e forza, di sovranità e spiritualità: il sole era chiamato “occhio del mondo”, il dio Ra rappresentato con un unico occhio bruciante ed il Dio dell’antico testamento con un grande occhio fisso chiuso in un triangolo.

L’ immagine dell‘occhio unico si ritrova in quasi tutte le culture, perchè riflette, nella sua unicità, la forza delle idee e dello spirito, ma può anche trasformarsi in simbolo di coscienza primitiva e selvaggia (Ciclopi) o in mancanza di illuminazione e restrizione della coscienza.

Il terzo occhio porta un ampliamento dei significati descritti, porta all’ intuizione e alla chiaroveggenza, ad una “visione superiore”, mentre l’occhio che fissa, esprime inquietudine o insicurezza, perchè associato al malocchio, alla capacità di trasmettere malanimo, odio attraverso lo sguardo, alla volontà di direzionare una minaccia che si può imprimere nella coscienza della vittima.

Gli occhi sono la parte più espressiva del volto, ma anche la più vulnerabile. Si pensi alla famosa frase “A me gli occhi” che pretende di privare della volontà e della capacità di scelta, si pensi a come si guardano negli occhi gli innamorati per creare un legame che vada al di là della pura e semplice attrazione del momento.

Vedere gli occhi o un unico occhio nei sogni, fissare la propria attenzione su di essi, è legato al bisogno di vedere, chiarire, conoscere, percepire. All’avere chiara una situazione, svelare un aspetto della realtà, sapere come le cose stanno realmente o quali sono le reali intenzioni altrui, prendere coscienza di ciò che sta accadendo.

Occhi acuti e ed intensi sono collegati a questa chiarezza nei confronti della realtà, ed anche delle proprie intenzioni o aspirazioni, occhi profondi e limpidi spesso si associano alla ingenuità ed al candore, alla parte “bambina” che sopravvive in noi. Il Puer aeternus, archetipo dell’ eterno fanciullo può apparire nei sogni con grandi occhi azzurri. Azzurro è anche il colore dell‘occhio psichico, che sa guardare dentro e sa andare verso il divino, mentre l’occhio scuro e vivace è più facilmente collegabile alla materia, ed agli aspetti di realtà.

Vedersi nei sogni senza occhi, essere ciechi o orbi, è sempre legato all’ l’incapacità di scorgere qualcosa che ci riguarda, non capire ciò che sta accadendo o rifiutarne la consapevolezza.

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo

Peeplo Engine

Un motore di ricerca nuovo, ricco e approfondito.

Inizia ora le tue ricerche su Peeplo.