Il drago dei sogni

La lotta col drago dei sogni è un rito iniziatico che porta il sognatore ad affrontare il proprio "drago interiore" per integrarne la forza, e che gli consentirà, novello eroe, di andare nel mondo....

drago sogni

Il drago è l’animale leggendario che ha caratteristiche appartenenti al serpente, al leone, al coccodrillo. Nonostante la sua origine fantastica, è profondamente radicato nella psiche collettiva, e per questa ragione compare di frequente nei sogni dell’uomo moderno e civilizzato.

Protagonista di fiabe e racconti diffusi in tutte le culture fin dall’antichità, rappresenta le forze oscure e demoniache da combattere e da vincere, l’istintività incontrollata, i contenuti dell’inconscio più rinnegati e potenti con cui confrontarsi per conquistare la propria energia inconscia, per utilizzarla senza farsene asservire.

Il suo significato simbolico spazia da questo aspetto di “ombra” a quello di madre castratrice e terribile, colei che trattiene ed impedisce la crescita ed il distacco, che si oppone alla maturità. Sia Jung che Freud riconoscono nel drago la peculiarità dell’archetipo materno con cui l’individuo dovrà combattere per potere sentire ed esprimere la propria carica libidica e la propria sessualità.

Considerato per la sua ferocia e la sua forza un temibile avversario, appare spesso alla soglia di una caverna, nel ruolo di “guardiano” di qualche tesoro, tesoro che l’eroe di turno dovrà conquistare combattendo.

Ogni battaglia col drago diverrà allora metafora della ricerca di un significato che vada ad ampliare il Se’, e che appare come un tesoro, allorché viene strappato dalle oscure regioni psichiche in cui si trova. Così il sognatore viene confrontato con la forza inconscia dell’ombra da cui egli può attingere forza, che lo può sostenere nell’affrontare la realtà.

La vittoria sul drago è il trionfo dell’io sulle forze regressive dell’inconscio che si tradurrà nella capacità di affrontare e superare i drammi e i cambiamenti che la vita presenta. La lotta col drago dei sogni è allora un rito iniziatico che consente al sognatore di affrontare il proprio “drago interiore” per integrarne la forza (il tesoro) e che gli consentirà, novello eroe, di andare nel mondo.

Nelle culture orientali il significato simbolico del drago è più legato alla natura, più creativo e protettivo, rappresentante delle forze cosmogoniche e del potere degli elementi che si esprime con la forza del fulmine, della pioggia del vento. In Giappone i draghi sono distinti in quattro specie: celeste, della pioggia, terrestre-acquatico e ctonio che sono tutte espressione della medesima forza e slancio vitale ed attivo, il principio dell’Uno da cui origina il tutto.

Anche questo aspetto è importante nella simbologia del drago perchè contribuisce a definire, in sogno, l’espressione di un potere naturale latente dell’individuo, a cui potrà accedere attraverso un percorso di crescita e di conoscenza, in un personalissimo viaggio dell’eroe.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo

Peeplo Search

Vuoi inserire la Search di Peeplo sul tuo sito ?

Provala subito!