Questo sito contribuisce alla audience di

Sei estroverso o introverso?

La maggiore o minore tendenza all'introversione o all' estroversione può riflettersi anche nella capacità di ricordare i sogni, nell'importanza che ad essi si attribuisce e di conseguenza nella possibilità di utilizzarli o no, come preziosi indicatori della propria situazione contingente.

test sogni introverso

Agli inizi del 900 Carl Gustav Jung mise a punto una tipologia psicologica che, nei suoi scopi, doveva fornire una piattaforma di base, definita psicologia critica, da cui poter osservare la molteplicità degli aspetti psichici, le funzioni individuali di pensiero, sentimento, intuizione, sensazione e la propensione per modalità estroverse o introverse.

Per comprendere questo meccanismo dobbiamo però precisare cosa si intenda per introverso ed estroverso.

L’attenzione dell’estroverso è concentrata sul mondo esterno e sull’oggetto, di conseguenza il suo comportamento è una manifestazione esteriore su cui influiscono in grande misura l’ambiente, gli avvenimenti e le persone che lo circondano.

L’introverso invece dirige l’attenzione verso il soggetto piuttosto che l’oggetto, è molto riservato e si tiene in disparte dagli eventi esterni, reputa il mondo negativo, opprimente e ostile, spesso pessimista ed ansioso non si sente accettato ne’ accettabile. Ma nella pace del suo spazio interiore può progredire, meditare, seguire la sua ricerca personale, trovare un mondo soggettivo che può sostituire quello oggettivo.

L’introverso è spesso incuriosito ed a suo agio con i propri sogni, al punto da averne facilitato il ricordo rispetto al tipo estroverso.

Il test che segue non mira ad attribuire una etichetta o un ruolo fisso, ma a fare luce sul modo in cui abitualmente si affronta il mondo e se stessi, nella consapevolezza che questi elementi di estroversione ed introversione sono ambedue sempre presenti nell’individuo in percentuali variabili.

1. Ti piace startene tranquillo, solo con i tuoi pensieri?

2. Ti senti frustrato e nervoso quando sei bloccato nel traffico?

3. Preferisci approfondire pochi interessi piuttosto che cercarne sempre di nuovi?

4. Sei sempre in attività?

5. Preferisci telefonare ad un cliente piuttosto che incontrarlo?

6. Chi guida piano ti dà ai nervi?

7. Ti senti a disagio quando qualcuno si avvicina troppo mentre ti parla?

8. Preferisci partecipare ad una rappresentazione teatrale anzichè assistervi?

9. Preferisci le vacanze riposanti a quelle movimentate?

10. Ti piace che molte cose stimolanti accadano nello stesso tempo?

11. Di solito non vuoi vedere nessuno?

12. Quando leggi un romanzo preferisci che i personaggi agiscano anzichè parlare?

13. A volte provi il desiderio di lasciarti andare?

14. Sei d’accordo con il detto: “Più siamo meglio è” ?

15. Ti piace meditare sulla tua vita?

16. Avverti spesso un’enorme energia che ti porta ad agire subito?

17. Preferisci lavorare da solo?

18. Prediligi un lavoro che richieda azioni immediate piuttosto che ardue riflessioni?

19. Sei troppo modesto quando racconti un aneddoto a un gruppo di amici?

20. Ti piace far baldoria con amici simpatici o anche con estranei?


Se rispondi SI’ a più di 8 domande pari e NO a più di 8 domande dispari, il tuo approccio alla vita è probabilmente estroverso.

Se il conto dei SI e nei No è inverso ha un atteggiamento alquanto introspettivo.

Liberamente tratto daMalcom Godwin” Chi sei?” Ed. Mondadori