Questo sito contribuisce alla audience di

Le voci del mondo

Quando la diversità fra i popoli diventa una risorsa ed un fattore di crescita comune, quando la cultura si arricchisce di stimoli nuovi e di contrasti, le voci, tutte le voci del mondo sono ascoltate.

GirotondoIn occasione della Fiera  del libro per ragazzi  di Bologna, una tavola rotonda intitolata Le voci del mondo riunirà il 28 marzo nella Sala Ouverture,  personaggi del mondo della cultura, pedagogisti, terapeuti, psicologi nonchè politici, per trattare il tema quanto mai attuale della diversità e della specificità culturale  che può, attraverso la conoscenza, la curiosità ed il rispetto, diventare importante elemento di coesione.

 

Il filo conduttore su cui muoverà il confronto sarà fornito dalle fiabe dell’ infanzia che, più di ogni altra descrizione o racconto, contengono elementi similari, emozioni tipiche, aspetti archetipici e simbolici di grande impatto  sulla fantasia infantile, e pertanto possono avere una funzione unificatrice.

 

All’iniziativa partecipa attivamente la casa editrice bilingueStoriesconfinate” che raccoglie, in questo contesto ben 18 storie provenienti da Afghanistan, Albania, Algeria, Cambogia, Cina, Egitto, Filippine, Kurdistan iracheno, Italia, Marocco, Peru’, Romania, Senegal, Sierra Leone, Sri Lanka e tradizione Rom, più un kit di gioco-informazione‘Voci del mondo in gioco”.

 

L’intento di vasta portata, cui hanno collaborato enti e associazioni  (Provincia di Milano, Emergency, AVP, Emasi, Adelfi, Ministero Beni e Attivita’ Culturali, Articolo 3, Fondazione Vodafone Italia, Regione Toscana e Universita’ Cattolica del Sacro Cuore di Milano) si propone di dare risalto al gioco, alla fantasia, al sogno, al fascino ed all’accettazione della diversità. E per sostenere questo progetto la tavola rotonda viene così presentata:

 

”Per parlare delle Voci del Mondo le Storiesconfinate si sono messe In Gioco”

 

 

 

Marzia Mazzavillani Copyright  §  Vietata la riproduzione totale o parziale del testo