Questo sito contribuisce alla audience di

Sogni che inducono sogni lucidi

Alcuni sogni non consapevoli (non lucidi) possono essere utili per indurre dei veri e propri sogni lucidi , perché sono quasi una "preparazione" alla lucidità onirica.

sogni lucidid savonari

Alcuni sogni non consapevoli (non lucidi) possono essere utili per indurre dei veri e propri sogni lucidi (nei quali si è consapevoli di sognare), perché sono quasi una “preparazione” alla lucidità onirica. Ecco quali sono:

PENSIERO MAGICO

E’ un sogno non lucido (o parzialmente lucido) in cui usiamo il “pensiero magico” per risolvere certe situazioni, come risulta dal sogno seguente:

…Quando lo sceriffo mi affronta mi porge una pistola scarica. So che è un tranello volto ad incolparmi e col pensiero “carico” la pistola riempiendo il tamburo di proiettili: quando lui alza la sua arma lo stendo sul colpo.

A volte il pensiero magico, proprio perché comporta delle trasformazioni e dei cambiamenti “strani” e irrealistici, induce il sognatore a sospettare di essere nei sogni, come accade nel sogno seguente:

Devo prendere delle scatole da uno scaffale del supermercato, ma sono troppo in alto e non ci arrivo, allora “faccio finta” che siano al ripiano più basso e un attimo dopo, quando abbasso lo sguardo, le trovo lì. Continuo a fare la spesa, ma ad un tratto mi domando se per caso non sia in un sogno e faccio un test di realtà cercando di leggere e poi rileggere le etichette dei prodotti: che sorpresa quando vedo che cambiano colore e forma sotto i miei occhi, mostrandomi che sono veramente in un sogno!

FALSI RISVEGLI

In sogni del genere crediamo di svegliarci, alzarci dal letto, andare in bagno, vestirci e prepararci, uscire, andare al lavoro, per poi scoprire che non c’eravamo mai neppure svegliati. A volte questi sogni sono numerosi, uno di seguito all’altro e innestano una serie di risvegli fasulli.

Questo tipo di sogni è interessante perché, a volte, anche i sogni lucidi terminano con falsi risvegli. LaBerge, fondatore dell’Istituto per lo studio dei sogni lucidi, racconta che mentre collaudava la tecnica dello “spinning” si accorse con questo metodo di indurre molti falsi risvegli, tutti ambientati nella sua camera da letto (1). Chi ha spesso questo genere di sogni sa che è molto utile fare, ogni volta che si risveglia, un test di realtà per vedere se è davvero nel mondo reale.

SOGNI DI VOLO

Anche se i sogni di volo non portano automaticamente alla lucidità, è interessante vedere come molti sognatori si rendono conto di stare sognando nel corso di sogni di questo genere, proprio perché probabilmente volare col proprio corpo, senza bisogno di alcuna apparecchiatura, è un’esperienza del tutto estranea all’esperienza dell’ uomo.

Patricia Garfield, una famosa studiosa dei sogni, afferma in un suo libro (2) che i suoi sogni lucidi sono spesso preceduti, da sogni di volo, mentre Van Eeden, un “pioniere” di questo genere di studi, afferma che se sogna di volare per due o tre notti, avrà in seguito un sogno lucido (3), esperienza confermata anche dall’autrice di questo articolo.D’altra parte anche molti sogni lucidi sono sogni di volo, come nell’esempio seguente:

…Sto guardando un quadro che ho in casa, quando mi accorgo che nella realtà è molto differente: “allora sono in un sogno”, penso e subito inizio a volare, sollevandomi senza fatica e volteggiando nell’aria. Esco dalla finestra e volo a notevole altezza sui giardini e le case circostanti, divertendomi a salire in alto e poi a lasciarmi cadere fino quasi a sfiorare il terreno, per poi innalzarmi di nuovo…

Anche se tutti questi tipi di sogni: sogni di volo, falsi risvegli e sogni “magici” non si presentano spesso spontaneamente, è possibile, con semplici tecniche, aumentare la frequenza di almeno un tipo, quello dei sogni di volo. In questo modo non solo aumentano le probabilità di entrare in un sogno consapevole, ma aumentano anche le occasioni di divertimento, le sensazioni di gioia e libertà offerte da sogni di questo genere.

Mi auguro che la sola lettura di questo articolo vi porti sogni di volo, questa notte stessa. Se non dovesse accadere però non demoralizzatevi: persistete e i vostri sforzi saranno coronati senza dubbio dal successo!

Leggi il resto dell’articolo

Articolo di Geminy gentilmente concesso dall’autrice.

Le immagini riproducono opere di Baldo Savonari

Fonti:
(1) “Prolunging Lucid Dreams di Stephen LaBerge” (NightLight 7(3-4),1995).
(2) P. Garfield, “La Créativité onirique, du rêve ordinaire au rêve lucide”, La Table Ronde, Paris1974)
(3) F. Van Eeden “A Study of Dreams” in “Proceedings of Society for Psycolhogical Research”, 1913.
(4) Mary Arnold-Forster, “Studio sui sogni”, The Macmillan company, New York, 1921