Questo sito contribuisce alla audience di

Sale nei sogni

Così mangiare sale nei sogni può riferisi all'amarezza della vita, a prove ingrate e sgradevoli, mentre vederlo a mucchietti, cercarlo, acquistarlo, averlo in dono può riferirsi sia all'aridità di sentimenti, che alla necessità di "conservare", preservare qualcosa di prezioso ( rapporti, emozioni).

sale sogni

Il sale è un elemento che esalta, conserva, purifica, trasforma, disidrata, dissecca. Compare raramente nei sogni e va considerato per ogni aspetto sopra citato, ma soprattutto per i sentimenti che la sua visione induce.

Il sale si estrae delle profondità della terra oppure per evaporazione di acqua marina, ed in se’ riunisce i due elementi di terra ed acqua in una sostanza cristallina che, fin dall’antichità, è considerata preziosa, fatta oggetto di scambio e di commercio.

Si pensi ai lunghi viaggi compiuti allo scopo di procurarsi il sale necessario per cucinare o conservare i cibi, o per l’ulteriore qualità, sciolto in acqua, di pulire, disinfettare, purificare ferite, oggetti , cibarie, per proteggersi da ogni sorta di negatività.

Il sale è legato alla vita, alla abbondanza, alla fertilità. E’ un elemento centrale in ogni cultura e molto spesso associato ai rituali, alle alleanze, agli accordi. Il sale viene usato con l’acqua del battesimo , simbolo di purificazione ed unione con il divino. Cristo è considerato il sale della terra, un sale che è insostituibile forza e saggezza, che è fede, protezione e nutrimento spirituale.

Ma se del sale abbiamo fin’ ora analizzato gli aspetti positivi, per comprenderne appieno la portata simbolica nei sogni, sarà utile esaminare anche ciò che si lega al polo opposto. Il sale è amaro, il suo sapore è eccessivo e violento, il sale secca e distrugge, gli antichi romani lo spargevano sui terreni delle città rase al suolo per renderle sterili. Il sale brucia, estrae umori vitali, inaridisce.

Così mangiare sale nei sogni può riferisi all’amarezza della vita, a prove ingrate e sgradevoli, mentre vederlo a mucchietti, cercarlo, acquistarlo, averlo in dono può riferirsi sia all’aridità di sentimenti, che alla necessità di “conservare”, preservare qualcosa di prezioso (rapporti, emozioni).

Il sale può collegarsi nei sogni anche a qualcosa o qualcuno di indispensabile”, oppure a una situazione “centrale” ed importante che va onorata e vissuta fino in fondo o, molto più facilmente, fa riferimento alla mancanza di “sale” nella vita del sognatore, ad una vita piatta e noiosa, priva di emozioni, alla necessità di dare più “sapore” alla propria realtà, di riacquistare il gusto per ciò che si fa.

Se vuoi saperne sempre di più sui sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.supereva.it/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo