Questo sito contribuisce alla audience di

Un sogno planetario

Riporto con piacere l'iniziativa dell'Associazione francese Oniros con cui sono da tempo in contatto, che organizza, in occasione del Solstizio d'inverno, un'incubazione di sogni collettiva che sfoci in un unico grande sogno planetario.

Sogno planetarioCari Dreamers, come ogni anno, all’avvicinarsi del solstizio d’inverno l’associazione Oniros si sta muovendo per organizzare un “sogno comune” che sia espressione di una incubazione di sogni su base planetaria.

Il primo evento di questo genere risale al solstizio del 1982 quando i sognatori della rete, dagli Stati Uniti all’Europa, si sono scambiati loro sogni via internet e via telefono allo scopo di individuare nuovi aspetti del nostro “sognare il mondo“. Il coordinamento era effettuato da Bill Stimson, il redattore del Dream Network Bulletin, agglomerato di nove centri che da Parigi si allargano fino a San Francisco includendo anche il Centro di Austin Seth. Ognuno ha trasmesso agli altri un sogno dando vita al “Primo sogno del mondo” ( “Reality change” vol III n. 8 febbraio 1983).

Un’idea ripresa con successo dall’Associazione Oniros in occasione del Solstizio d’inverno del 1990 e tradotta in un collettivo “Sogno Planetario” il cui tema era : “Sognando per la terra”. (http://www.oniros.fr/dreams90.html/) Da allora altri dieci sogni planetari si sono alternati con soggetti e temi relativi a quello di partenza.

Quest’anno 2006, contrassegnato da distruzione e guerre continue e dagli effetti del clima sempre più preoccupanti, si è scelto di riprendere nuovamente il tema iniziale del 1982. Infatti con la globalizzazione, ogni percorso interiore individuale si fonde con un innegabile dimensione planetaria. Si pensi al web che permette oggi di inviare questo comunicato, o ai media che non smettono un istante di trasmettere immagini di ogni angolo del nostro pianeta.

Ma come si inserisce il sogno in questa dimensione collettiva?

Anche il sogno è avviato in questa visione più ampia e planetaria?

Nei nostri sogni continua ad emergere la nostra intimità o aspetti sociali che sono molto spesso limitati ai nostri rapporti, e che a livello culturale si muovono entro gli argini dei vecchi riferimenti culturali che ci appartengono come popolo o razza. La globalizzazione, visibile in ogni dimensione sociale della nostra realtà da “svegli”, non ha ancora raggiunto il cuore dei nostri pensieri e la nostra realtà onirica.

Così, nella notte più lunga dell’anno, quella del solstizio d’inverno (a partire dalla notte che lo precede fino a quella che lo segue), vi invito a cercare e trovare nei vostri sogni questa nuova luce di coscienza che vi renderà a tutti effetti cittadini del pianeta.

Con i migliori auguri da Roger Ripert (coordinatore e fondatore dell’Associazione Oniros)

Si ringrazia caldamente chi diffonderà le informazioni su questo evento.

Tema dell’ incubazione: SOGNANDO SU SCALA PLANETARIA

Istruzioni ai sognatori: Affinché l’incubazione del sogno planetario del 2006 riesca si raccomanda ai partecipanti di seguire le regole classiche per l’incubazione ( induzione volontaria che soddisfa uno specifico tema) e di esercitarsi alcune notti prima.

1. Durante il giorno e prima di andare a dormire restare immersi nella richiesta del sogno planetario e del suo tema specifico.

2. Prima di addormentarsi e in uno stato di rilassamento richiamate le immagini che possono favorire l’induzione dichiarando esplicitamente : ” Questa notte sognerò su scala planetaria

3. Al risveglio registrate scrivendo il vostro sogno il più esattamente possibile che ne siate soddisfatti oppure no.

4. Trasmettete appena possibile il vostro sogno ( prima del 31 dicembre 2006 e con la dicitura :” Planetary dream composition“) via email a Oniros : oniros@oniros.fr o per posta : ONIROS Chitry Mont Sabot, 58190 Neuffontaines, France.

Tutti i sogni privati spediti via email saranno inseriti nel web per dare vita ad un grande e specifico giornale sui sogni The dream word” con date dal 21 al 23 dicembre 2006, che tutti i partecipanti potranno consultare sul sito Oniros.

NB Per la credibilità e la serietà del Sogno planetario tutti i sogni incubati ed inviati dovranno essere nominativi, datati e riportare l’indirizzo del sognatore.

Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml