Questo sito contribuisce alla audience di

In Toscana fondi contro l'abbandono della Scuola

Nell'accordo, tra l' altro, l' interscambio di conoscenze con il mondo del lavoro, la possibilità di alternare periodi a scuola a stages aziendali e il sostegno agli studenti con tutor dedicati e programmi di riorientamento

stidentessaDue milioni e mezzo di euro per contrastare l’abbandono della scuola negli istituti toscani. E’ questa la cifra destinata alla dalla Regione Toscana e dal Ministero dell’Istruzione ai percorsi integrati di istruzione e formazione professionale nelle prime classi degli istituti professionali ed artistici.

La Regione Toscana, confermando una scelta gia’ compiuta nei precedenti anni, ha infatti previsto che le ragazze ed i ragazzi che intendono dopo la scuola media conseguire una qualificazione professionale devono necessariamente iscriversi ad un Istituto professionale statale, di modo che sia possibile differire nel tempo la loro scelta di abbandonare il canale dell’istruzione che la riforma Moratti anticipa pericolosamente a subito dopo la terza media.

Per realizzare nel modo migliore queste attivita’ durante l’anno scolastico 2006-2007 e’ stato firmato un protocollo di intesa tra l’assessore regionale all’istruzione Gianfranco Simoncini e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Cesare Angotti.

Al centro dell’accordo l’interscambio di conoscenze tra il mondo del lavoro e della scuola; la possibilita’ per coloro che hanno compiuto 15 anni di alternare periodi a scuola a stages aziendali; il sostegno agli studenti che si trovano in una situazione di indecisione sul loro futuro percorso scolastico con tutor dedicati e programmi di riorientamento.

Blog Scuola

Fonte IGN