Questo sito contribuisce alla audience di

Un corridoio nei sogni

Un corridoio lungo, stretto e tortuoso può essere considerato nei sogni anche come un'immagine dell'apparato digerente e segnalare disturbi a carico di alcune funzioni naturali.

corridoio sogni

Il corridoio è uno spazio allungato che, in un edificio, unisce due o più ambienti. Nei sogni compare sia come simbolo di uno spazio di sospensione tra uno stato e l’altro dell’essere, che come passaggio fra le fasi della vita, fra abitudini e sentimenti diversi.

Il corridoio è legato nei sogni all’evoluzione personale ed ai cambiamenti, rappresenta la zona “neutra” in cui si può sostare per ricaricarsi prima di affrontare le novità, o lo spazio in cui muoversi velocemente verso la trasformazione, ma ciò che si compie nel corridoio: la sosta o il movimento, le emozioni che qui si sperimentano di tranquillità o di urgenza, di ansia o di paura, gli ambienti che ne sono collegati, la luminosità o la penombra, l’eleganza o lo squallore, sono tutti elementi determinanti per la comprensione del sogno.

Restare fermi in corridoio e qui ricevere gente o mangiare e dormire, è da collegarsi al ritiro ed alla stasi, alla impossibilità o incapacità per il sognatore di affrontare alcune situazioni con determinazione e chiarezza, restare in questo spazio intermedio diventa un modo per fuggire le responsabilità o per proteggersi di fronte alle situazioni che spaventano.

Diverso il caso in cui nei sogni si vaghi lungo un corridoio cercando l’uscita, o si fugga al buio a volte tastando le pareti con le mani, con l’obiettivo di trovare la fine del tunnel, o con la paura di restare bloccati. Quest’immagine onirica, che ha grande impatto emotivo, si lega ai momenti di blocco, al brancolare al buio anche nella realtà, al non sapere come giungere alla soluzione di qualche problema o come superare i momenti di angoscia e di pena.

Capita nei sogni che il corridoio sfoci, dopo un tratto di penombra, in un ambiente luminoso che colpisce per l’ originalità e la bellezza o nel quale ci si sente a proprio agio, e questa è un’ immagine che evidenzia l’emergere di contenuti inconsci verso la “luce” della coscienza, oppure la chiarezza del sognatore rispetto ad obiettivi o a decisioni prese, o ancora, il desiderio di trovare luce e lucidità di intenti.

Così come può accadere che nel corridoio si alternino diverse porte aperte o chiuse, e che il sognatore nel suo percorrerlo senta desiderio di esplorare i nuovi ambienti, oppure senta ansia e paura all’idea di ciò che possono nascondere. Gli spazi che il corridoio onirico nasconde dietro le porte chiuse o aperte come un invito, rappresentano le possibilità che al sognatore vengono offerte, le alternative da esplorare o da rifiutare, i tentativi attraverso i quali sperimentare qualcosa di diverso o in cui deviare da un percorso precostituito.

Un corridoio lungo, stretto e tortuoso può essere considerato nei sogni anche come un’immagine dell’apparato digerente e segnalare disturbi a carico di alcune funzioni naturali, così come può rappresentare il canale cervicale che dall’utero porta verso l’esterno, verso una nuova “nascita”, in un parto simbolico espressione di ogni novità o trasformazione che irrompano nella realtà.

Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida:
http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo