Questo sito contribuisce alla audience di

Parassiti nei sogni

I pidocchi possono essere considerati simbolo di pensieri, convincimenti, azioni altrui che il sognatore subisce, da cui si sente condizionato o invaso e che gli provocano sentimenti di fastidio, irritazione, rabbia che difficilmente riesce ad esprimere. Sentimenti che possono trasformarsi in pensieri ossessivi e drenanti.

parassiti pidocchi sogni

Pulci, pidocchi, zecche sono parassiti che, quando compaiono nei sogni, provocano disgusto, ansia e paura. Il sognatore scopre con orrore di essere ospite di parassiti, si sente attaccato, preso di mira, avverte un disagio fisico: prurito, bruciore, repulsione che lo portano a prendere misure per liberarsene o che lo fanno disperare e lo paralizzano.

I pidocchi possono essere considerati simbolo di pensieri, convincimenti, azioni altrui che il sognatore subisce, da cui si sente condizionato o invaso e che gli provocano sentimenti di fastidio, irritazione, rabbia che difficilmente riesce ad esprimere. Sentimenti che possono trasformarsi in pensieri ossessivi e drenanti.

Pidocchi è un termine dispregiativo utilizzato anche per designare personaggi biechi, limitati, privi di scrupoli o di valori morali, ed il sognatore potrà domandarsi allora se i suoi “pidocchi notturni” non siano rappresentazione di alcuni suoi comportamenti nei confronti degli altri, o siano invece il riflesso di chi sta cercando di raggirarlo o di servirsi di lui e che il suo inconscio gli mostra in questa esplicita forma.

Così una testa piena di pidocchi nei sogni richiama tutto ciò che nella vita sociale può provocare una “perdita” per il sognatore, situazioni che possono volgersi al negativo, affari che preoccupano e che rendono, relazioni conflittuali e faticose. Si parla abitualmente di “grattacapi”, termine che è chiaro riferimento al prurito del capo che può esser provocato anche dai parassiti, proprio per designare preoccupazioni e fastidi.

Mentre scoprire nei sogni le lendini ( uova di pidocchi) fra i capelli è un’immagine angosciante simbolo di sgradevoli soprese, maldicenze o segreti rivelati che si teme possano avere conseguenze.

Le pulci compaiono nei sogni più raramente e sono legate a fastidi ed irritazioni che l’inconscio del sognatore segnala come “piccoli”: piccole cose che vanno affrontate prima che assumano ben altro valore, prima che ingigantiscano o che il problema si “diffonda”, prima che le pulci arrivino sotto forma di invasione nei sogni.

Le zecche, quando fanno la loro comparsa nei sogni spesso fanno riferimento a persone che circondano il sognatore e che gli stanno “addosso”, da cui si sente sfruttato, usato, “preso in ostaggio”, ma dalla cui influenza o dalle cui richieste non riesce a liberarsi.

Una zecca che si sta nutrendo del sangue del sognatore e che sta prosperando ed ingrossandosi, può indicare anche ad un elemento molto vicino a lui, figlio, moglie o marito che pesano sulle sue spalle finanziariamente o con richieste esagerate.

L’immagine del sognatore che riesce, nei suoi sogni, a liberarsi dei parassiti è una piacevole vittoria che l’inconscio apparecchia. Lo scopo è fare emergere la volontà e le qualità presenti in lui che possono essere di supporto per confrontarsi con i problemi, i pensieri, gli individui, le situazioni che, come veri parassiti, possono rendere alquanto sgradevole la sua realtà.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo