Questo sito contribuisce alla audience di

Carabinieri e poliziotti nei sogni

Essere inseguiti nei sogni da poliziotti o carabinieri equivale a essere inseguiti dai propri principi morali, dalla propria coscienza che forse non è stata ascoltata a sufficienza o che, al contrario, ha uno spazio dominante nella struttura psichica ed una inflessibilità cui non ci si può sottrarre.

carabinieri sogni

Carabinieri, poliziotti e altri rappresentanti dell’ordine costituito, compaiono di sovente nei sogni a inseguire, bloccare, reprimere, sorvegliare, vigilare. Sono figure di potere che possono simboleggiare il Super-Io del sognatore, la funzione psichica inconscia che nel sistema teorico freudiano esercita un ruolo di osservazione, supervisione, critica e censura, espressione di tutte le regole e i principi introiettati nel corso della crescita e per effetto dell’educazione.

Questi principi, che divengono nella psiche “legge“, prescindono da ogni discussione, riflessione, aggiustamento, ed agiscono in automatico ed in maniera stereotipata e rigida seguendo le convenzioni sociali e le regole morali che fanno parte della cultura e del tessuto sociale del sognatore.

Esprimono autorità, autoritarismo, potere, ordine, ragionevolezza e spesso si manifestano in situazioni oniriche in cui il sognatore si sente in colpa, in cui è in fallo e può essere punito, o in cui ha bisogno di una guida ed un sostegno in un momento debolezza, di indecisione, di caos o di paura.

Carabinieri e poliziotti per la psicologia dei Se’ sono l’espressione simbolica dei Se’ primari portatori di regole e limiti, ma possono, in alcune situazioni, incarnare anche l’energia del critico interiore con i suoi giudizi severi e l’abilità nel mettere in risalto debolezza ed incapacità del sognatore.

Nei sogni possono essere espressione di un senso di colpa, di un errore commesso o rappresentare l’intervento di tutte le parti primarie più rigide nell’ arginare una situazione che viene avvertita come “pericolosa”.

E’ possibile ravvisare in questi personaggi anche l’immagine di un padre severo e di una energia maschile rigorosa e conformista.

Possono altresì dare una sensazione di sollievo e di sicurezza nei casi in cui arrivano a proteggere e limitare, ad arrestare o mettere in fuga i malfattori dei sogni. E questa è una evidente rappresentazione simbolica della funzione che alcuni aspetti psichici più strutturati ed inflessibili esercitano allo scopo di rendere il sognatore “sicuro”, di farlo sentire “giusto”, di soccorrerlo nelle situazioni di incertezza.

Essere inseguiti nei sogni da poliziotti o carabinieri equivale a essere inseguiti dai propri principi morali, dalla propria coscienza che forse non è stata ascoltata a sufficienza o che, al contrario, ha uno spazio dominante nella struttura psichica ed una inflessibilità cui non ci si può sottrarre.

Essere perquisiti o bloccati, essere arrestati dai personaggi di cui sopra, può indicare sensi di colpa latenti o collegarsi alla necessità di riflettere con attenzione su come si sta agendo nella propria realtà o, ancora, mettere in luce un conflitto fra parti conservatrici e censorie e parti anarchiche o “artistoidi”.

Carabinieri e poliziotti nei sogni possono emergere anche come rappresentazione di inflessibilità e rigidi giudizi morali del sognatore che sono stati spesi nei confronti di altre persone, limitando, reprimendo, imponendosi.

Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo