Questo sito contribuisce alla audience di

Grigio nei sogni

Il grigio nei sogni assume facilmente i toni oscuri dell'ombra e della cenere collegandosi a momenti di tristezza, di fatica, di rassegnazione, di mortificazione (si pensi al personaggio di Cenerentola immersa nel grigiore di una prigione domestica fra le ceneri del focolare e gli stracci che la coprono).

colore grigio sogni foto Takuma

Grigio è un colore di nebbia e polvere, di cenere e di malinconia che porta nei sogni la sua aura indistinta e brumosa, lo scintillio metallico ed argenteo delle città e della luna, la calma ovattata e sericea della perla.

Il grigio, nel suo variare fra le tonalità luminose del bianco e quelle cupe del nero, si offre come un colore di unione fra gli opposti, come mediazione priva della squillante forza delle altre tonalità primarie, come colore povero di energia e di vitalità, che Luscher paragona alla “terra di nessuno“.

E’ il primo colore percepito dall’occhio del neonato forse per questa sua neutralità associata alla calma ed all’immobilità, al valore del ritiro, della riservatezza, del raccoglimento. Ma grigio richiama anche la malinconia, la tristezza, la timidezza, l’ irrealtà.

E’ colore dell’inconscio nei suoi aspetti più misteriosi e indistinti. Nei sogni appare spesso sotto forma di nebbia che impedisce la visione, simbolo del bisogno di comprendere una situazione che appare “non chiara“, di “fare luce” su ciò che non si comprende, immagine di ciò che annebbia la luce della coscienza o di una malinconia diffusa che può sfociare in depressione, in immobilismo o in blocco psichico.

Quando il grigio acquisisce nei sogni tonalità perlaceee, lunari, guizzanti di movimento ed argentee, il suo significato cambia radicalmente. Sia per il valore dell’argento, metallo nobile cui il grigio si associa, che è complementare all‘oro e quindi prezioso e valutato, sia per i riflessi che richiamano gli aspetti illuminanti del conscio e della conoscenza.

Mentre il morbido grigiore della luna porta nei sogni connotazioni più legate al femminile, all’intuizione, ai segreti, alla magia. Sognare il grigio lunare è paventare qualche mistero, intuire una realtà diversa da quella che si vive, è percepire ciò che è inconscio o il proprio bisogno di conoscere di svelare.

Ma il grigio nei sogni assume facilmente i toni oscuri dell’ombra e della cenere collegandosi a momenti di tristezza, di fatica, di rassegnazione, di mortificazione (si pensi al personaggio di Cenerentola immersa nel grigiore di una prigione domestica fra le ceneri del focolare e gli stracci che la coprono).

Oppure il grigio nei sogni diventa quello del cielo coperto o tempestoso, del fumo e dello smog, ed ogni rappresentazione parlerà allora un diverso linguaggio: dal malumore alla noia (cielo grigio- tempo grigio), dall’insoddisfazione al conformismo, alla timidezza, al bisogno di proteggersi dagli sguardi altrui, all’incapacità di emergere.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo