Questo sito contribuisce alla audience di

L'unicorno nei sogni

L'unicorno compare nei sogni raramente, ad indicare il bisogno di ritagliarsi uno spazio intimo non toccato dalla banalità o dalla tristezza del quotidiano. Questo avviene più facilmente nei sogni di adolescenti o bambini che sentono la paura di crescere e cambiare....

unicorno sogni

L‘unicorno, animale fantastico e bellissimo che popola miti e leggende, ha caratteristiche fiabesche, sognanti e “magiche” e con il suo riconosciuto carattere fantastico gode di un tale favore, nell’immaginazione collettiva, da popolare anche i sogni (per lo più di giovani e bambini).

L’unicorno viene rappresentato come un cavallo con un lungo corno, dalle virtù guaritrici e antivenefiche, sporgente dalla fronte e la leggenda vuole che il suo carattere indomito e selvaggio venga ammansito solo dalle cure di una fanciulla vergine.

Nell’antichità lunghi corni di narvalo rinvenuti sulle spiagge erano raccolti, spacciati o rivenduti come appartenenti all’unicorno e, forse è stata proprio la forma perfetta, spiraleggiante ed intrigante di questo attributo a suscitare l’idea di un animale così particolare, bello e raro. Solo nella prima metà dell’800 la nascente scienza zoologica escluderà con decisione l’esistenza in natura di tale specie.

Ma l’unicorno ha continuato ad esistere nei miti e nella fantasia, e la sua grazia e bellezza sono diventate simbolo di una grazia e bellezza spirituale e di una purezza che appartiene alle sfere superiori. Il corno è un evidente simbolo fallico, ma la sua posizione al centro della fronte ( zona preposta all’uso della ragione, “terzo occhio” per la capacità di vedere oltre il tangibile ed il materiale) sublima ogni carica erotica ed ogni fisicità.

Ecco che l‘unicorno concentra in se’ tutta la carica dell’amore nel senso più ampio, ma senza le implicazioni del sesso. Simbolo del Cristo e dell’amore vero, puro e disinteressato che fugge ogni lusinga della materia, la sua immagine elegante si lega al mondo della fantasia, a qualcosa di incorruttibile e non soggetto alle leggi del tempo, della necessità, della realtà.

Compare nei sogni raramente, ad indicare il bisogno di ritagliarsi uno spazio intimo non toccato dalla banalità o dalla tristezza del quotidiano. Questo avviene più facilmente nei sogni di adolescenti o bambini che sentono la paura di crescere e cambiare, che avvertono la fatica di vivere in un ambiente in cui non ricevono adeguato nutrimento interiore.

Sono bambini o persone sensibili che non si fermano alla superficie delle cose e che hanno bisogno di ben altro che le cure materiali. L’unicorno che compare nei loro sogni è l’espressione del loro mondo interiore, del loro “sentire”, di un desiderio di “unicità”, profondità e completezza.

Così anche nei sogni degli adulti l’immagine fantastica dell’unicorno esalta gli aspetti psichici legati alle emozioni più pure e gratuite, alla possibilità di vivere sentimenti idilliaci, a desideri di bellezza e di bontà, al senso di meraviglia verso la vita, all’ingenuità e all’ integrità personale.

Ma può anche esprimere il ritiro nei confronti della realtà, la paura verso il rapporto sessuale, il rifiuto verso le implicazioni pratiche e materiali di un rapporto d’amore o di una qualsiasi relazione, mettendo in evidenza l’adesione ad un mondo immaginato e sognato che ha il sapore dell’ideale.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo