Questo sito contribuisce alla audience di

Una porta nei sogni

L'immagine eloquente di chiudere la porta in faccia a qualcuno nei sogni, mostra la propria mancanza di disponibilità rispetto a ciò che ci viene richiesto o che ci sentiamo obbligati a fare, un vero e proprio rifiuto verso qualcosa o qualcuno.

porta sogni

La porta divide gli ambienti, si apre o si chiude per permettere il passaggio da un ambiente all’altro della casa, e nei sogni segnala e divide aspetti psichici diversi.

La sua presenza enfatizza questa diversità oppure mette in evidenza la necessità di un passaggio. Come ogni luogo di accesso la porta nei sogni può essere simbolo anche del sesso femminile, cosicché l’azione di aprirla e passare può rappresentare la penetrazione fisica, il rapporto sessuale, mentre per la tradizione giudaico-cristiana è simbolo della rivelazione e del Cristo, di un passaggio ad una realtà superiore e di tutte le istanze legate all’evoluzione dalla materia allo spirito.

Vediamo allora che il tema del “passaggio” assume un valore preminente come movimento da uno stato all’altro dell’essere, dal conosciuto allo sconosciuto, dal passato al futuro. Ogni porta che si apre mostra una diversa realtà che può risultare invitante oppure misteriosa, terrorizzante o meravigliosa. Di conseguenza l’ambiente a cui si accede sarà molto importante per la comprensione del sogno, così come importante sarà la facilità o la difficoltà del sognatore nell’aprirla per andare oltre, o nel chiuderla per proteggersi da ciò che sta fuori.

Le situazioni in cui la porta compare nei sogni, i gesti che si compiono o le sensazioni con cui la si percepisce possono portare a letture completamente diverse. Così una porta chiusa e bloccata che non si riesce ad aprire può alludere ad un analogo blocco nella propria vita: si vuole andare in qualche direzione, ma non si riesce, si vuole avviare un rapporto, entrare in contatto intimamente con qualcuno, e la situazione non appare favorevole, perchè non si è trovata la “porta” giusta ( il giusto modo di fare e di essere).

Ma trovare nei sogni la chiave e riuscire alfine ad aprire, mostra le proprie risorse interiori: si hanno i mezzi per arrivare dove si vuole, per “varcare la soglia” di qualcosa di nuovo, per avviare un rapporto con chi ci interessa, per vivere consapevolmente una fase di passaggio.

Al contrario chiudere la porta, sprangarla e restare in attesa con paura e disagio, indica la propria paura di un’invasione esterna: forse ci sono problemi che ci angustiano, persone che ci opprimono, pace e tranquillità che sono messe in pericolo dallo stress della vita quotidiana.

Se la porta che teniamo chiusa nei sogni viene sfondata dall’esterno ed abbattuta, contenuti inconsci ci stanno raggiungendo in modo violento: pulsioni sessuali, aggressività o rabbia tenute e lungo sotto controllo, oppure reali dolori e drammi che stanno minacciando la nostra vita e le nostre abitudini.

Trovare una porta dove non si pensava è una immagine in genere molto piacevole che allude alle possibilità che ci vengono offerte, o alle risorse interiori che non sappiamo di avere e che dobbiamo scoprire, un grande incoraggiamento a non arrendersi e a trovare nuovi passaggi, nuovi modi di essere, nuove strade.

L’immagine eloquente di chiudere la porta in faccia a qualcuno nei sogni, mostra invece la propria mancanza di disponibilità rispetto a ciò che ci viene richiesto o che ci sentiamo obbligati a fare, un vero e proprio rifiuto verso qualcosa o qualcuno.


Se vuoi saperne sempre di più sul mondo dei sogni iscriviti alla newsletter della Guida: http://guide.dada.net/sogni/index_newsletter.shtml

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo