Questo sito contribuisce alla audience di

A. Jodorowsky Psicomagia

Psicomagia: ed il mistero che si nasconde nella vita appare così meno oscuro, più accessibile, diventa la risata del clown Jodo, le sue preghiere fatte di atti surreali e paradossali che salvano la gente, il suo affidarsi all'inconscio ed ai sogni, senza interpretare, con la fiducia che per noi, figli dell'universo, esiste ancora una chance per essere felici.

psicomagia sogni jodoAutore: A. Jodorowsky
Titolo: Psicomagia
Edizioni: Feltrinelli
Anno: 1995
Pagine: 181
Prezzo: 8 euro

Ho esitato a lungo prima di inserire “Psicomagia” nella sezione “Biblioteca dei sogni ” che comprende le opere di eminenti pensatori conosciuti e riconosciuti nelle comunità scientifiche di tutto il mondo.

Perchè il suo autore, Alejandro Jodorowsky chiamato affettuosamente Jodo, è sicuramente un personaggio fuori da ogni schema (scientifico e non): poeta, artista, regista di successo e lettore di tarocchi, capace di richiamare folle di persone e di intrattenerle con la sicurezza che gli viene dal carisma personale, ma anche dal suo credere (e vivere) nelle infinite possibilità dell’inconscio.

Jodo nasce innanzitutto come sognatore: i suoi sogni lo hanno guidato e lo guidano, le sue esperienze con i sogni lucidi, descritte in maniera minuziosa in questo testo, testimoniano il primo fondamentale approccio con il mondo dell’inconscio che lo porterà nel tempo a intuire e mettere in atto la “terapia panica”, ad elaborare, caso per caso, volta per volta, l’atto psicomagico determinante per la situazione.

L’atto in grado di influenzare la realtà e scuotere alle fondamenta la cristallizzazione patologica in cui gli individui cadono, preda dei conflitti, delle ossessioni, della malattia.

Jodo prende le distanze da ogni corrente psicoanalitica o scientifica, fidando solo sulla forza che ogni individuo possiede e risvegliandola con il suo tocco geniale da grande regista ed istrione.

I sogni di Jodo si trasformano in psicomagia e la psicomagia diventa visione onirica, a volte numinosa, a volte artistica o umoristica dell’avventura umana.

Ed il mistero che si nasconde nella vita appare così meno oscuro, più accessibile, diventa la risata del clown Jodo, le sue preghiere fatte di atti surreali e paradossali che salvano la gente, il suo affidarsi all’inconscio ed ai sogni, senza interpretare, con la fiducia che per noi, figli dell’universo, esiste ancora una chance per essere felici.

BLOG: I sogni di Jodo

Acquista on line

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo

Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida



www.sogniesegni.it



Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • laur

    08 Jul 2009 - 12:14 - #1
    0 punti
    Up Down

    Ho appena finito di leggere questo libro..
    affascinata da libri di questo genere, non ho esitato a comprarlo, ma ne sono rimasta profondamente delusa.
    Più che i consigli di chi sostiene di aver creato un nuovo approccio, una terpia panica, mi sembra un libro scritto da chi deve essere rimasto profondamente scosso e impanicato da qualche cosa che gli è accaduta..gli esercizi che propone di fare, e quelli che lui stesso ha detto di aver fatto(come riempire il letto dei genitori di lonmbrichi, o essersi fatto togliere un tumore al fregato da sveglio e senza anestesia)non mi sembrano da seguire.
    Mi ha colpito come l’autore del libro abbia scritto nel libro stesso che l’avvento in lui di questa illuminazione sulla psicomagia abbia creato nei suoi genitori un forte sconvolgimento. Ma davvero?????

    Ciao grazie per avere scritto le tue opinioni su questo libro. un caro saluto marni