Questo sito contribuisce alla audience di

Il segreto dei sogni

Scoprire il segreto dei sogni è il desiderio che accompagna l’uomo da sempre e che ha dato origine ad interpretazioni, divinazioni ed oracoli..

segreto dei sogni

Scoprire il segreto dei sogni è il desiderio che accompagna l’uomo da sempre e che ha dato origine ad interpretazioni, divinazioni ed oracoli nell’antichità, psicoanalisi, sperimentazioni e ricerca nel mondo moderno.

Team di scienziati nei laboratori del sonno continuano a confrontarsi con questo mistero studiando le funzioni che il cervello attiva durante il sonno, le sollecitazioni nell’area subcorticale della corteccia cerebrale, mettendo a punto nuove teorie e formulando nuove ipotesi.

Le ultime recenti ricerche aprono la strada ad un futuro in cui i sogni non saranno più relegati al territorio oscuro della notte ed alla privata dimensione onirica del sognatore, ma potranno essere registrati ed in seguito visualizzati sullo schermo di un computer.

Quello che fino a qualche tempo fa appariva “fantascienza” si sta concretizzando in un metodo che, come annunciato da tutti i media: “ci farà vedere i sogni”.

Ho parlato di queste novità nell’articolo: “Sogni ed incubi sullo schermo”, e voglio ora accennare agli studi precedenti che hanno portato ad altri risultati oggetto di discussione.

Una ricerca scientifica condotta dal Telegraph ha evidenziato l’influenza nei sogni degli eventi più recenti rispetto agli episodi del passato. Secondo questa teoria anche i sogni più drammatici o gli incubi più spaventosi rifletterebbero facilmente beghe e situazioni sgradevoli del quotidiano piuttosto che abusi, ricordi drammatici o traumi infantili.

Altre ricerche ancora collegano i sogni al mondo apparentemente lontano dei processi matematici. Il fisico Roger Highfield ha infatti formulato un diverso modo di esplorare ed interpretare ciò che avviene nel cervello durante i sogni basandosi sulla teoria dei quanti.

Prontamente smentito da da un collega dell’Università di New York che ha liquidato questi risultati come “non significativi” considerando il cervello un “oggetto macroscopico e non microscopico”.

Questo panorama in continua evoluzione ci mostra come ogni teoria tocchi ambiti diversi spaziando dallo studio della fisiologia del cervello e della traduzione più razionale dei processi onirici, a territori più ampi, sfumati ed inesplorati che portano a galla il recondito desiderio di contenere e comprendere, attraverso la possibilità di catturare le immagini oniriche, il segreto dei sogni.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale della guida