Questo sito contribuisce alla audience di

Panorama dei termini più usati nello studio dei sogni 2

Tratto da "Nel mondo dei sogni" di Aldo Carotenuto ed integrato da altri termini rilevanti per il tema trattato.

termini sogni

CATEXI Investimento libidico sull’oggetto. Traduce il temine freudiano ” Besetzung”.

COMPLESSO Termine introdotto da Jung per definire l’aggregazione di emozioni, vissuti, immagini che si raccolgono intorno ad un unico nucleo affettivo problematico.

COMPLESSO DI EDIPO Tappa fondamentale nello sviluppo libidico secondo la formulazione freudiana.Dal suo superamento dipende il profilo psicologico dell’individuo e la futura scelta del partner in età adulta. Esso si manifesta in un sentimento di amore verso la madre e di ostilità verso il padre, percepito come nemico da eliminare nella lotta per la conquista dell’amore materno. Insorge durante la fase fallica ( tre-cinque anni) e il suo superamento immette nel “periodo di latenza”.

COMPORTAMENTISMO Scuola di psicologia che analizza in modo scientifico i condizionamenti e i riflessi automatici che regolano il comportamento umano. La sua indagine si attiene alle forme del comportamento manifesto.

CONDENSAZIONE Termine utilizzato da Freud per designare il procedimento del lavoro inconscio attraverso il quale, soprattutto nel sogno, numerosi contenuto psichici e l’energia psichica ad essi connessa, vengono concentrati in un solo elemento che li rappresenta tutti contemporaneamente.

CONTENUTO DEL SOGNO ( manifesto e latente) Freud rintraccia nel sogno un doppio livello contenutistico. Uno che inerisce strettamente la storia che nel sogno viene narrata ( manifesto), ed uno più profondo che attiene invece il significato simbolico e inconscio che attraverso il sogno viene veicolato.

COSCIENZA Con essa generalmente si vuole intendere quel complesso di fenomeni che riguardano la sfera del razionale, del vigile , del diurno. Nello specifico filosofia, psicologia e neurofisiologia hanno posto di volta in volta l’accento su aspetti differenti: intenzionalità, soggettività, comportamento manifesto…Per la psicoanalisi la coscienza è soprattutto ciò che si contrappone all’inconscio e che attiene direttamente alla percezione.

Continua

Indietro