Questo sito contribuisce alla audience di

Sogni: Immersione nel simbolo

L’immersione nel simbolo è una tecnica di lavoro con i sogni che si concentra su di un elemento significante (simbolo) apparso nel sogno...

redon simbolo conchiglia

L’immersione nel simbolo è una tecnica di lavoro con i sogni che si concentra su di un elemento significante (simbolo) apparso nel sogno al fine di amplificarne la portata e consentire al sognatore di risperimentarlo in stato di veglia.

Il simbolo in questo modo viene “risvegliato” attraverso il processo dell’immaginazione e giungendo alla coscienza, diventa un ponte fra conscio ed inconscio attraverso cui emozioni e significati possono fluire.

Centrale è l’assoluta intimità ed esclusività che la scelta del simbolo da parte del sognatore crea, perchè selezionare e “scegliere” costituisce il primo significativo approccio con il materiale inconscio. Condizione irrinunciabile per il buon esito di questa esperienza sarà allora una scelta fatta seguendo le proprie intuizioni e non suggerita da chi guida il lavoro di immersione nel simbolo. Questi si limiterà ad essere testimone dell’esperienza e a sostenerla facendo domande.

Dopo aver scritto o raccontato il proprio sogno il sognatore sceglierà un simbolo secondo l’intuito del momento o le indicazioni che il sogno stesso può fornire: un simbolo centrale e ricco di un energia, un simbolo affascinante o ripugnante, spaventoso oppure neutro.

Importante è solo la scelta ed il riuscire durante la seduta a liberarlo dagli elementi contestuali del sogno originario, consentendogli così di vivere solo per se stesso, di espandersi e completarsi oppure contrarsi verso la sua essenza archetipica.

In ambedue i casi il processo che si attiva favorisce l’emergere di nuovo materiale e di un insieme di sentimenti ed immagini che possono portare a nuovi significati, ma soprattutto ad un diverso modo di sentire, considerare e risperimentare il simbolo stesso da parte del sognatore.

Scopo di questo lavoro è infatti l’esperienza dell’Io del sognatore di fronte ad un elemento prodotto dall’ inconscio quale è il simbolo apparso nel suo sogno.

Questo confronto consapevole, è una sorta di “vis a vis” molto diverso dall’identificazione con il simbolo che viene usata nelle tecniche Gestalt che induce il sognatore a “fondersi” con un elemento inconscio (identificandosi con quell’elemento) piuttosto che creare una comunicazione.

Nell’immersione guidata nel simbolo è, al contrario, fondamentale la funzione dell’Io, che si traduce in un considerare il simbolo come altro da se’ prima di entrarvi in contatto.

Nelle diverse fasi dell’esperienza vediamo in azione:

  • Io onirico ( l’aspetto psichico che si confronta con il simbolo nel sogno stesso)
  • Io vigile che racconta il sogno e sceglie il simbolo durante la seduta (in genere un se’ primario )
  • Ego consapevole. Qui non si può parlare di azione dell’Io, ma di una realtà energetica che può radicarsi nel sognatore dopo l’esperienza e che può confrontarsi sia con il simbolo di partenza che con l’eventuale trasformazione che questo ha subito nella seduta.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

—————————————————————————————————-