Questo sito contribuisce alla audience di

L'attivista interiore

L'energia dell'Attivista interiore è legata al “fare”, un fare che può diventare compulsivo, automatico e svuotato di significato...

attivista interiore

L’attivista interiore è una Sub-personalità o aspetto psichico che si manifesta con le caratteristiche dell’”attivismo”. Per attivismo si intende il volere, ma soprattutto il “dover” fare una serie di cose, alcune indispensabili e opportune, altre non così essenziali ed urgenti, ma che hanno per il nostro Se’ attivista il medesimo valore.

Forse il punto essenziale che ci permette di accorgerci del potere che l’ Attivista ha acquisito nella nostra personalità operativa, è proprio questo. Questo il test con il quale possiamo individuarlo: per l‘Attivista non ci sono alternative, non si può eliminare nulla, tutto è da fare, tutto è importante, e la lunga lista di incombenze diventa una sorta di corsa ad ostacoli che non ha mai fine.

Perchè non appena raggiungiamo l’ultimo compito, ecco che ne arrivano altri, ecco che l’Attivista con la sua lucida energia ci spingerà avanti ed avanti ancora.

Questo Sè, che in genere è un buon alleato del Critico interiore, (uno spinge a fare, l’altro critica ciò che viene fatto e chiama “pigrizia” ogni forma di resistenza e di stanchezza) si sviluppa in età scolare per farci emergere con buoni risultati, ed avere così l’approvazione degli insegnanti e dei genitori, e si radica poi nell’età adulta quando la volontà e le azioni dirette a superare i vari step e a raggiungere gli obiettivi previsti, aiutano a ottenere un ruolo ed una definizione sociale.

La sua modalità è quindi legata al “fare”, un fare che può diventare compulsivo, automatico e svuotato di significato, un “fare” in cui si perde la cognizione di sè e dei propri limiti, in cui l’importanza del corpo e dei suoi bisogni viene ignorata, e che può diventare l’unica misura del proprio valore.

Tuttavia è importante anche riconoscere gli aspetti positivi di questo Se’: l’Attivista interiore è un’energia che dà grande sostegno e forza … la sua spinta ci porterà sicuramente a realizzare ciò che è importante per noi. Nella cultura occidentale è un Sè accettato ed ammirato, perseguito, sviluppato, al punto che nei paesi più “civilizzati” ci si identifica con il “fare” e con il risultato di questo “fare”.

Importante sarà allora attribuire all’Attivista il giusto spazio nella nostra vita dandogli il valore che gli spetta, ma senza permettergli di agire in automatico e trascinarci nelle sue folli corse senza fine.

La seduta di Voice Dialogue (Dialogo delle Voci) sarà un importante strumento per imparare a riconoscere il nostro Attivista interiore, per farlo “parlare” e far emergere, in seguito, anche gli aspetti di noi meno interessati all’azione e più identificati con l’energia dell’”essere”, in modo da radicare un ego consapevole, un centro che sappia vedere e gestire i due poli.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

  • Se vuoi saperne sempre di più sui sogni iscriviti gratuitamente alla NEWSLETTER della Guida
  • VOTA IL NUOVO SONDAGGIO:

Gallery: Attivista

Immagini di attivismo Immagini di attivismo Immagini di attivismo

Immagini di attivismo Immagini di attivismo Immagini di attivismo

Immagini di attivismo attivista interiore


Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni