Questo sito contribuisce alla audience di

Alberto Savinio. Sogno dopo sogno

La pittura di Alberto Savinio non finisce di affascinarci e di farci riflettere portandoci, opera dopo opera, sogno dopo sogno, a rincorrere, riconoscere o ricordare gli stessi personaggi che, come uno sciamano sa evocare e fondere nelle sue immagini.

alberto savinio sogno per sogno

Alberto Savinio (pseudonimo di Andrea De Chirico) porta nel nostro panorama culturale un’impronta di altissimo livello e mai abbastanza esplorata, che spazia fra le diverse discipline artistiche praticate e vissute con intensità; ed aggiunge alla nostra categoria Sogni nell’ arte un nuovo tassello attraverso cui riconoscere l’importanza dei sogni nell’avventura della ricerca artistica.

Ricerca che in Alberto Savinio è primaria, legata forse al suo essere e sentirsi “figlio del mondo” ed al suo confronto totale sia con la realtà (politica e culturale) che con i sogni da lui accolti come esclusivi maestri. Così ne scrive:

“Per capire i sogni non dobbiamo portare nel sogno la nostra sapienza, ma lasciare che il sogno porti in noi la sua sapienza” .

Accogliendo questa sapienza Sogno dopo sogno, Alberto Savinio percorre la sua vita, non in punta i piedi, timidamente, ma con il passo del profugo che anela a qualcosa di nuovo e lo reclama con forza, con l’andatura del viandante che con le razze e le terre diverse ha respirato, fatto sue e trasformato, idee nuove. Con la mente sempre aperta, alla larga dal provincialismo e dalle norme, acquisite ed accettate (artistiche e non), in un continuo allargamento di orizzonti che dal viaggio della sua vita si riversa nelle sue opere.

E la sua vita un viaggio lo è stata davvero, perchè Alberto Savinio fratello di Giorgio de Chirico con il quale fondò e partecipò all’avventura Metafisica, da Atene, dove era nato nel 1891, si trasferì in Germania dopo la morte del padre. Di qui a Parigi, infine in Italia. In ognuno di questi luoghi entrò in contatto con i fermenti culturali (Surrealismo, Dadaismo) ed i personaggi dell’epoca (Picasso, Breton, Picabia, Apollinaire) lasciandosene toccare, per poi distaccarsene alla ricerca di una sua autonomia. Per ogni notizia sulla sua biografia vasta ed articolata, rimando all’ottimo lavoro del Dott. Stefano Zampieri che ne parla ampiamente anche dal punto di vista critico e letterario. Savinio fu infatti anche poeta e drammaturgo, scrittore, musicista, giornalista.

Ma è soprattutto nelle sue opere pittoriche, che i sogni prendono vita e si popolano di favolose deità, di archetipici personaggi, di fantastici simulacri che dalle profondità inconsce sembrano emergere. Ed è per questa sua capacità di dare vita a questi sogni, che la sua pittura risulta ancor oggi così profondamente toccante, misteriosa, a volte inquietante.

Una pittura la cui rarefatta bellezza non finisce di affascinarci e di farci riflettere portandoci, opera dopo opera, sogno dopo sogno, a rincorrere, riconoscere o ricordare gli stessi simulacri, gli stessi personaggi che Alberto Savinio, come uno sciamano sa evocare e fondere nelle sue immagini.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

Gallery: Opere pittoriche di Alberto Savinio

Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere

Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere

Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere

Alberto savinio opere Alberto savinio opere Alberto savinio opere

Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni