Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimo studio sui sogni: gli incubi provocano stress

L'ultimo studio sui sogni effettuato in Australia su un campione di adolescenti, rivela che gli incubi "provocano stress" confutando la tesi secondo la quale sarebbero uno sfogo dalle tensioni ed angosce diurne.

incubi

Ultimissime da Sidney: uno studio sui sogni scopre che gli incubi provocano stress ed ansia. Può sembrare un’affermazione banale, ma a questa conclusione è giunta l’equipe del dottor Jan Roberts dell’Universita’ di Sydney, che ha pubblicato i risultati sulla rivista Dreaming.

Studi e conclusioni che sfatano la credenza secondo cui gli incubi siano sfogo notturno da ansie, tensioni e traumi.

Gli incubi attraverso le immagini notturne simboliche e tragiche possono sottolineare o “esorcizzare” la problematicità delle situazioni diurne, o liberare un’energia istintiva compressa che, tenuta sotto controllo, può rivolgersi verso il corpo fisico. Questo a grandi linee quanto si pensava fino ad ora del ruolo degli incubi, senza voler toccare l’argomento più complesso degli incubi da stress post-traumatico .

Questo nuovo studio pare dimostrare il contrario….sarebbe la presenza degli incubi a provocare i malesseri diurni e ad essere fonte di angoscia e stress. Le ricerche in questo ambito sono state fatte su sogni ed incubi di circa 700 ragazzi adolescenti (12-19 anni) e paiono confermare queste nuove tesi.

C’è da chiedersi come questi studi giustifichino ” l’insorgere” degli incubi la cui comparsa non è mai casuale. Lo stress da incubi del presente studio fa pensare al classico cane che si morde la coda: incubo che insorge –> paura ed ansia rispetto al ricordo dell’incubo –> reiterazione dell’incubo per effetto di questa ansia.

Gli incubi e la comparsa degli incubi non va sottovalutata. Sono legati agli aspetti più profondi della psiche, al rinnego ed al controllo che ci si impone durante il giorno; nella pre-adolescenza ed adolescenza sono ancora più frequenti, perchè le pulsioni istintive che premono con la pubertà, richiedono maggior fermezza da parte degli aspetti primari della personalità, nel contenere e controllare secondo gli standard accettati in famiglia e nell’ambiente di crescita.

E questo avviene in linea generale, senza voler indagare su particolari problemi, traumi o difficoltà oggettive. Ritengo quindi che le conclusioni a cui giunge questo studio siano interessanti, ma non si possano prendere come verità scientifiche (anche considerando il numero campione di soggetti monitorati ) e tantomeno apportino novità di rilievo nello studio dei sogni e degli incubi.

Gli incubi provocano stress. E’ vero, ma lo si sapeva già. Quello che interessa e su cui ci si deve concentrare, è COME lavorare con gli incubi in modo utile per il sognatore, e utilizzarne il potere trasformativo che può far luce sull’angoscia e sulla paura.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

Gallery: Incubi

Incubi Incubi Incubi

Incubi Incubi Incubi

Incubi Incubi Incubi

Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni