Questo sito contribuisce alla audience di

Quintet

L'unica emozione espressa è la vera chicca di Quintet e del suo mondo di ghiacci: il sogno di Ambrosia breve scena, un ricordo da bambina, il passato e la vita "normale" che irrompono dal sogno e dilagano negli occhi e nella voce...

quintetRegia: Robert Altman
Titolo: Quintet
Protagonisti: Paul Newman, Vittorio Gassman, Bibi andersson, Fernando Rey, Brigitte Fossey
Anno: 1978
Genere: Fantascienza
Durata: 119′
Produzione: USA

In un mondo futuro coperto dal ghiaccio, un cacciatore di foche (P. Newman) viene coinvolto suo malgrado nelle uccisioni a catena regolate dal gioco del Quintet. Complicata allegoria ispirata a “La lotteria di Babele” di Borges, fredda e cerebrale ma non priva di suggestione, dove elementi futuribili si mescolano ai costumi cinquecenteschi. ( Merenghetti )

2001: gran parte della terra è coperta dal ghiaccio. In una città fatiscente gli ultimi superstiti si cimentano in un gioco mortale. Il vincitore ha diritto di vita e di morte sugli altri e il suo premio è quello di poter continuare a giocare. Appartiene al filone occulto e fantastico di Altman e può offrire molte delizie a chi sappia guardarlo e accoglierlo senza troppe preoccupazioni di decifrazione. (Morandini)

Un critico americano, Frank Rich su “Time”, l’ha ribattezzato «2001 a Marienbad», alcuni l’hanno paragonato a Rollerball e ad altri saggi di fantascienza iettatoria: girato a Montréal fra i ghiacci dei padiglioni abbandonati che ospitarono l’Expo 1967, Quintet è il quadro di una società futura agonizzante per assideramento e strutturata sulle pegole di un gioco mortale. La primitiva idea di Altman, quella di fare un thriller alla Graham Greene ma «con un po’ di Kafka e di Camus» nel sottomondo gangsteristico di Chicago, ha preso sullo schermo una svolta intellettualistica che convince poco. Proprio allontanandosi dalla realtà sociologica del suo Paese l’autore di Nashville si rivela filosofo e profeta di corto respiro. È vero che in questo suo mondo futuro senza speranza si riconosce la mano di un cineasta abile e sicuro, mentre il buio e il freddo si sommano in un amalgama angoscioso. Tuttavia la trovata di evocare nei costumi un Rinascimento paradossale e cencioso produce risultati abbastanza goffi; e poca emozione suscita il macabro incalzare di un gioco del quale è difficile per lo spettatore capire le regole. Straniti e assiderati, gli attori di un cast internazionale fanno del loro meglio per adeguarsi alla chiave registica: ma scadono nella monotonia, quando lasciano intravedere guizzi di comicità involontaria. Nell’opera di Altman, che emerge dal panorama USA degli anni 70 con caratteri molto originali, Quintet è un episodio infelice.
(Tullio Kezich)

Marni-commento: Il film è affascinante nonostante le legittime obiezioni mosse dai critici, le indecifrabile sequenze di gioco e la banalità scontata del finale. Un flop per la regia e la storia, ma alcune scene sono di grande suggestione e valgono tutto il film. Il corpo senza vita di Vivia abbandonato alle acque ghiacciate, la burbera tenerezza di Newman nei confronti della giovane donna incinta, unica promessa di speranza e di vita in un mondo in cui non nascono più bambini. Il centro ricerche con i pannelli mobili trasparenti, fra riflessi, movimenti e inquietudini (non si capisce mai bene cosa siano e come funzionino) e il sogno di Ambrosia. Una breve scena, un ricordo da bambina, il passato e la vita “normale” che irrompono dal sogno e dilagano negli occhi e nella voce, facendo emergere un dolore non espresso, ma tangibile per tutte le cose perdute. L’unica emozione espressa, la vera chicca del film. Ed i paesaggi sconfinati, il ghiaccio, il freddo, il silenzio, la solitudine. Impressionante, lucido, senza speranza.

Acquista il DVD online

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

Gallery: Locandine del film Quintet

locandine del film Quintet locandine del film Quintet locandine del film Quintet

locandine del film Quintet locandine del film Quintet locandine del film Quintet

Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni