Questo sito contribuisce alla audience di

Sogno quello che credo? Uno studio sembra confermarlo

Sogno quello che credo? Quanto del sogno può considerarsi originale o determinato dagli influssi ambientali e psichici, e quanto invece è frutto delle “credenze del sognatore”? Il significato dello studio effettuato in una Università americana si può riassumere in questa domanda.

sognare

Sogno quello che credo? Quanto del sogno può considerarsi nuovo ed originale, e quanto invece è frutto delle “credenze del sognatore”?

Il significato dello studio effettuato in una Università americana si può riassumere in questa domanda. Responsabile della ricerca è il Prof Carey Morewedge della Carnegie Mellon University, che con i suoi assistenti ha intervistato circa 1100 persone, giungendo alla conclusione che le aspettative dei singoli riguardo ai loro sogni sono molto simili. E sono condizionate da una prima fondamentale “credenza”: la convinzione che i sogni forniscano messaggi ed indicazioni e che racchiudano verità nascoste importanti per sè e per la propria vita.

Anche se la maggior parte delle persone non crede che i sogni possano predire il futuro, si aspetta di trovare nei propri sogni, anche nei più strani e bizzarri, una risposta ed una indicazione che sia di sostegno nella realtà che sta vivendo.

Lo studio, pubblicato nel Journal of Personality and Social Psychology dell’ American Psychological Association (febbraio 2009), è stato diviso in parti che prendono in considerazione diversi temi .

Ad esempio, si è voluto verificare quanto il sogno influenzi il risveglio ed i comportamenti diurni del sognatori. Il campione di persone in questo caso erano i pendolari di una stazione ferroviaria. Interrogati su ciò che poteva influire maggiormente nella loro decisione di abbandonare un ipotetico viaggio aereo, fra i seguenti possibili scenari:

  • livello di allarme terroristico proveniente dai media,
  • un sogno di incidente aereo,
  • un reale incidente avvenuto nella stessa linea tempo prima

sceglievano il secondo punto, confermando che il grado di allarme e di angoscia provocato da un sogno è quello più elevato, l’unico che poteva indurli a cambiare i loro progetti.

Un altro stadio della ricerca riguarda il livello di importanza attribuita ai sogni. Invitati a ricordare i sogno in cui compare una persona conosciuta, ammettevano di attribuire significato positivo ai sogni in cui la persona risultava amata o gradita nella realtà, e negativo quando questa era considerata detestabile.

Un campione di persone religiose e credenti in Dio, ha affermato di credere nella presenza di un messaggio divino dei propri sogni, mentre gli agnostici sognando Dio eran portati a considerare significativo il sogno solo quando rifletteva ciò che si aspettavano o che desideravano (ad esempio ritenevano importante un sogno in cui veniva consigliato loro di prendersi una vacanza, e ignoravano il sogno in cui veniva richiesto un sacrificio).

In altre parole, la gente tende a considerare significativi i sogni che corrispondono alle proprie credenze ed ai propri desideri pre-esistenti.

Questo secondo gli autori della ricerca, che sono tuttavia sono concordi nell’affermare che ulteriori studi sono necessari per esplorare l’influenza delle credenze nei sogni, ed i possibili reali messaggi che non sono determinati da queste.

Il che equivale a dire che se sogno quello che credo, forse è altrettanto vero che posso credere a quello che sogno.

Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.
Condizioni d’ uso del materiale pubblicato nella guida

Gallery: Sogni

Immagini di sogni Immagini di sogni Immagini di sogni

Immagini di sogni Immagini di sogni Immagini di sogni

Vedi tutte le altre Gallery della Guida Sogni