Questo sito contribuisce alla audience di

La regione di Madrid (Comunidad de Madrid)

La regione di Madrid offre un mix completo e invitante di monumenti, cultura, natura e gastronomia in un raggio relativamente ristretto. Fuori dal grande polo d'attrazione che è la capitale, esistono realtà contrastanti e ben diverse da quella cosmopolita e frenetica della grande città. Scopriamo insieme dove andare e cosa fare nel cuore pulsante della penisola iberica.

Fuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettano

Indice:

Profilo

La Comunità Autonoma di Madrid (Comunidad Autónoma de Madrid) si trova nel cuore della penisola iberica, piccolo triangolo incastonato tra Castiglia e León e Castiglia-La Mancia. La regione conta quasi 6.300.000 abitanti e coincide con la provincia di Madrid, città che, con la sua area metropolitana, occupa gran parte del suo territorio. La Comunidad esiste solo dal 1983; fino ad allora la provincia di Madrid apparteneva alla vecchia regione della Nuova Castiglia.

La città di Madrid è, inevitabilmente, il grande polo d’attrazione della sua regione, ma non mancano altri notevoli punti d’interesse. La zona nord offre un piacevole paesaggio montano punteggiato da piccoli borghi e laghi artificiali, ben diverso da quello metropolitano della propria città di Madrid e da quello pianeggiante e pesantemente industrializzato a sud ed est di questa. La Comunidad de Madrid è inoltre ricca di aree naturali protette, tra cui spicca il parco nazionale del Guadarrama, e vanta ben tre siti patrimonio dell’Umanità UNESCO: a est, il centro storico di Alcalá de Henares, città natale di Cervantes, con la sua antica università; a nord il monastero dell’Escorial e a sud il palazzo reale di Aranjuez coi suoi giardini.

Quanto stare e quando andare:

Per poter comodamente visitare la capitale ed includere una o più escursioni nei dintroni sarà necessaria almeno una settimana. Volendo visitare Madrid e tutti e tre i patrimoni dell’umanità più il parco nazionale del Guadarrama, bisognerà fermarsi 10/15 giorni.

Il clima della regione è, nella sua parte meridionale mediterraneo continentale, freddo in inverno e molto caldo in estate. Le precipitazioni sono scarse e si concentrano in primavera ed autunno; in inverno possono verificarsi nevicate occasionali. La zona nord della Comunità presenta invece clima montano, più fresco in estate e più rigido d’inverno, con nevicate anche abbondanti. Le stagioni migliori per visitare la Comunità di Madrid sono quindi la primavera e l’autunno, mentre è da evitare l’estate per le temperature estreme che spesso si raggiungono. Se si desidera soggiornare nella sierra, si potranno considerare anche l’inverno (per sciare) e l’estate.

Da non perdere:

  • Madrid, ammaliante metropoli di cultura e divertimento;
  • Il monastero dell’Escorial, impressionante complesso architettonico in granito;
  • Alcalá de Henares, con la sua grande tradizione culturale;
  • La Sierra de Madrid, col parco nazionale del Guadarrama e i suoi pittoreschi borghi;
  • Il palazzo reale di Aranjuez e il vicino villaggio di Chinchón, con la sua splendida Plaza Mayor medievale.

Da fare:

  • Perdersi nei prestigiosi musei di Madrid: il Prado, il Reina Sofía, il Thyssen-Bornemisza;
  • Sperimentare la leggendaria vita notturna madrilena, per certi versi ancora degna erede della leggendaria movida;
  • Fuggire dal caos e dallo smog della città per fare escusionismo o passeggiate nella sierra;
  • In estate, fare una gita ai vari embalses, bacini d’acqua artificiali - in alcuni casi balneabili – considerati le “spiagge” di Madrid;
  • Sostare nei paesini per scoprire un ritmo di vita ancora tranquillo e sonnolento a due passi dalla metropoli.

Da assaggiare:

  • Il sostanzioso cocido madrileño, un vero e proprio rito per i madrileni;
  • I callos a la madrileña, altro piatto tipico della zona, solo per gli amanti della trippa;
  • I churros, pasta fritta di forma allungata, da provare con la cioccolata calda, sono la tipica colazione alla madrilena:
  • La tortilla española, frittata di patate, uno dei simboli della gastronomia spagnola, dorata fuori e cremosa dentro;
  • Le torrijas, un semplice dolce a base di pane bagnato nel latte e nell’uovo e poi fritto, servito con sciroppo o miele.

Trasporti:

  • Aereo
  • L’aeroporto di Madrid Barajas è il solo, dei tre aeroporti madrileni, aperto all’aviazione commerciale. Si tratta di uno dei principali scali d’Europa e del mondo, dotato di cinque terminal e quattro piste. Dall’Italia esistono i seguenti collegamenti diretti:

    - Roma Fiumicino - Alitalia, Iberia, easyJet, Vueling, Air Europa;
    - Roma Ciampino - easyJet, Ryanair;
    - Torino - Air Nostrum;
    - Milano Malpensa - Iberia, easyJet, Lufthansa;
    - Milano Linate - Alitalia, Iberia;
    - Genova - Air Nostrum;
    - Bergamo - Ryanair;
    - Venezia - Iberia, Air Europa, Vueling;
    - Bologna - Iberia, Air Nostrum, Ryanair;
    - Firenze - Meridiana;
    - Napoli - Air Nostrum, Vueling;
    - Bari - Air Nostrum;
    - Palermo - Air Nostrum;
    - Cagliari - Ryanair;
    - Alghero - Ryanair.

    Barajas è collegato a Madrid dalla metropolitana, che ha fermate nei terminal 2 e 4 e da autobus urbani. I pullman interurbani fermano a Coslada, Torrejón de Ardoz, Tres Cantos, San Sebastián de los Reyes e Alcobendas, mentre quelli di lunga percorrenza partono dal terminal 4 per Castiglia e León, Aragona, Catalogna, Murcia, Comunità Valenciana, Asturie, Cantabria, Galizia e Paesi Baschi.

  • Treno
  • Dalle stazioni di Atocha e Chamartín, a Madrid, partono treni per tutta la Spagna, per la Francia e il Portogallo. Da qui partono anche i treni ad alta velocità AVE, che permettono di raggiungere Barcellona in circa 2 ore e mezza, Siviglia in 2 ore e un quarto, Malaga in 2 ore e mezza, Valladolid in meno di un’ora, Segovia in mezz’ora.

    Esistono inoltre 10 linee di Cercanías, ovvero treni locali, che collegano moltissime località della regione con la capitale, permettendo di raggiungere molti dei principali siti d’interesse. La metropolitana di Madrid, Metro de Madrid, oltre a servire capillarmente la città, raggiunge anche molte delle città satellite della capitale.

  • Pullman
  • Da Madrid partono pullman per tutta la Spagna e per l’estero. Le principali stazioni di pullman della città sono:

    - Méndez Álvaro - La principale, da qui partono corse per tutta la Spagna, ma soprattutto per il sud;
    - Avenida de América - seconda per importanza, terminal di molte corse, soprattutto per il nord del paese;
    - Príncipe Pío - dedicata soprattutto ai collegamenti per Segovia, Ávila e la Sierra de Guadarrama.

    Le principali compagnie che operano da queste stazioni sono: ALSA, Movelia, Continental Auto, Auto Res, La Sepulvedana.
    Sono numerosissime le linee interurbane che collegano la capitale con le località della regione. Per informazioni e itinerari: CTM (Consorcio Transportes Madrid).

  • Auto
  • Madrid è il punto nevralgico del sistema stradale spagnolo. Da qui partono a raggiera le principali autostrade e strade statali del paese, il cui chilometro zero è considerato la Puera del Sol. Le direttrici autostradali che si irradiano da Madrid sono:
    - A-1 (Autovía del Norte) che attraversa la Castiglia per giungere ai Paesi Baschi;
    - A-2 (Autovía del Nordeste), con direzione Saragozza e Barcellona;
    - A-3 (Autovía del Este), che porta a Valencia;
    - A-4 (Autovía del Sur), che attraversa Castiglia-La Mancia e Andalusia per terminare a Cadice;
    - A-5 (Autovía del Oeste), diretta all’Estremadura e al Portogallo;
    - A-6 (Autovía del Noroeste), che attraversa la Sierra de Madrid, Castiglia e León e Galizia.
    Oltre a queste autostrade a raggiera, ne esistono varie di circumvallazione concentriche: M30, M40, M45 e M50.

  • Trasporti locali
  • Oltre all’ottimo sistema di trasporti della città di Madrid, che serve anche parecchie località limitrofe, esistono anche autobus e locali nei vari municipi della regione. Tutte le informazioni e gli itinerari coi vari mezzi di trasporto nella Comunità si trovano nel sito di CTM.

Fuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettanoFuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettanoFuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettanoFuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettanoFuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettanoFuori dalla capitale, cultura, natura e gastronomia vi aspettano

Ultimi interventi

Vedi tutti