Questo sito contribuisce alla audience di

¿México o Méjico?

Una delle tante stranezze di una lingua tanto bella e come in questo caso tanto particolare

La jota de Mejico

Uno degli aspetti più curiosi della lingua spagnola è , come già ho avuto modo di ricordare, la sua costante evoluzione grazie anche , anzi direi soprattutto , all’influenza delle culture precolombiane e della vasta miscellanea di razze che si è venuta a creare con i costanti movimenti migratori in direzione dei paesi sud americani .

La particolarità di oggi è legata al Messico , quando ho visitato quello splendido paese , ricco di cultura e tradizioni , a parte le peculiarità linguistiche , una cosa mi è saltata subito all’occhio , tra brochures , mappe, ed indicazioni di varia natura , incontrai il nome più tradizionale di Mexico sostituito di frequente da “Mejico” , immaginiamone la pronuncia , nel primo caso risulta avere un suono italiano di “mecsico” , nel secondo caso il suono sarebbe “mechico” dove il “ch “ corrisponde al suono della “c” aspirata dei toscani (beati loro che non devono sforzarsi ) , la domanda nacque spontanea :”ma quale sarà la vera pronuncia di Messico?”.

I primi tentativi di informazione furono tragicomici la maggioranza di coloro dai quali mi serviva attingere furono almeno “evasivi”, la realtà è che anche i messicani spesso non conoscono l’origine di questa sorta di equivoco.

Quindi passai ai testi , e solo Alfonso Junco (de la Reàl Academia Mejicana de la lengua ) ha saputo fornire una valida ma stravolgente spiegazione della verità .

Quando gli spagnoli arrivarono nel paese , la lingua spagnola non era la stessa che oggi siamo abituati a sentire , erano ancora presenti suoni rappresentati in maniera differente , infatti sino al 1815 l’ortografia spagnola prevedeva di scrivere “baxo” invece che “bajo” (basso, sotto) ,”dexar” piuttosto che “dejar” (lasciare) ecc. ecc.
Tornando al nostro tema , sino al 1600 circa la “x” in spagnolo aveva un suono moto simile alla nostra “sci”, “sce” , infatti gli indios pronunciavano il nome del loro paese “Mescico”.

Dopo i cambiamenti la “x” andò cambiando il suo suono diventando quello di oggi.
Viva Mescico!