Questo sito contribuisce alla audience di

"El sueño de Judas"

Il 16 Luglio mi trovavo alla FNAc di Callao in pieno centro di Madrid, era un pomeriggio particolare, alle 19,00 infatti aveva luogo la presentazione de " El sueño de Judas", opera prima di Francisco Javier Oliva, simpatico, affabile e misterioso...

Questo intervento inaugura la categoria delle recensioni dedicate alle pubblicazioni in castellano, ogni anno infatti, nel mio peregrinare tra università e librerie in terra di Spagna, mi capita spesso di partecipare agli eventi letterari ed alla presentazione di grammatiche e dizionari che fanno della lingua spagnola, nella sua accezione più vasta, uno degli idiomi maggiormente vivi e dinamici.

Per chi fosse un po’ più in là con lo studio dello spagnolo, oggi racomando un libro di recentissima presentazione “El sueño de Judas”, una storia tutta spagnola che si riallaccia al fortunatissimo filone inaugurato dal “Còdigo Da Vinci”. Si parla infatti di misteri legati alla storia della religione, la storia vera, ai vangeli ed alle contraddizioni, a morti improvvise e strane, in ambienti decisamente gotici.

Lungi da me l’idea di rovinare la lettura di questo bel libro, voglio solo introdurre il lettore di questa guida ad un’opera che potrebbe essere una bella lettura estiva, ma visti i tempi di vendita, autunnale.

Ecco la presentazione dell’autore:

” San Mateo es, sin duda, el culpable de que la Historia nos muestre a un Judas Iscariote arrepentido después de traicionar a Jesucrito, Mateo 27, 3-8. Nadie ha advertido de que los Hechos de los Apóstoles contradicen ese episodio (Hechos 1, 15-20) y que no sólo no aclaren la causa de su muerte, sino que tampoco desvelen si efectivamente se suicidó. Es increíble que esta discrepancia, que puede ser constatada por cualquiera que quiera hojear el Nuevo Testamento con un mínimo de detenimiento, no haya salido a la luz hasta hoy.
Patricio Calleja ejerce con más pena que gloria su puesto de catedrático de Ética y Deontología de la Información en la Facultad de Ciencias de la Información de Madrid. A sus manos llega un estudio elaborado por don Claudio, anciano historiador y compañero de la orden religiosa a la que perteneció, donde explica la existencia de los Iscariotes, grupo subversivo fundado por el propio Judas Iscariote a raíz de su traición a Jesucristo y que, en un principio, tuvo como finalidad aniquilar el incipiente movimiento cristiano. Dada la fama de fantasioso de su compañero decide no darle más importancia al asunto, pero a los pocos días el manuscrito es robado de la celda del difunto jesuita…”

Nulla da aggiungere se non che l’acuta steudentessa dal cognome italianissimo “Goretti”, sarà una bella sorpresa per tutti.

Le premesse sono queste, posso, anzi devo, aggiungere, che l’autore nella presentazione si è mostrato molto simpatico ed anche meravigliato per la tanta attenzione per il suo libro, raccontava di come sia rimasto chiuso nel cassetto per tanto tempo, poi rivisto e, con coraggio, pubblicato grazie alla “Goodbooks”, anch’essa all’esordio.

Il prezzo è di 20 Euri tondi tondi, ahimè, nel momento in cui scrivo (25 Luglio 2007) il libro non è ancora nei cataloghi online nè di Fnac nè di Amazon, ma presto potrete acquistarlo e farvelo spedire, ne varrà la pena.

Buona lettura