Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Antonio Machado

    Antonio Cipriano Josè Maria Machado Ruiz è uno dei poeti spagnoli di maggior fama internazionale, ecco la sua storia.

  • Garcilaso De La Vega, l'uomo senza volto

    Avendo già conosciuto diverse figure del Siglo De Oro, continuiamo con un'altra figura di spicco, Garcilaso De La Vega, poeta, militare, politico e... anche un po' italiano.

  • Una poesia d'amore per San Valentino

    In tutto il mondo compreso il mondo de habla hispana, San Valentino è un giorno dedicato all'amore ed agli innamorati. Io appena rientrato da una lunga tournee parigina, voglio dedicare a tutti gli amanti della buona poesia, qualche vero gioiello, non troppo recente, ma proveniente da quel fondamentale momento storico che è stato per la Spagna e più in generale per il mondo letterario "El Siglo de oro". Oggi una stupenda poesia di Francisco De Quevedo

  • Don Francisco de Quevedo, un uomo

    Francisco de Quevedo è uno dei rappresnetanti più significativi del "Siglo De Oro" ricordato ancora oggi in Spagna come il periodo di maggior spinta ad una rivoluzione culturale che si spainse al di là dell'oceano.

  • Dante Alighieri in lingua spagnola

    Il nostro grande poeta, è in tutto il mondo un forte simbolo, del grande fermento culturale europeo del XIV secolo. Non esiste paese al mondo che non l'abbia osannato, tradotto e preso ad esempio per la sua immensa opera, se è vero che la "Divina Commedia" è il più evidente e calmoroso successo, anche "La Vita Nuova", raccoglia consensi anco oggi. E dalla "vita nuova" uno dei più begli esempi di amore in poesia "Tanto Gentile e tanto onesta pare....."

  • La vita vera de "El Cid"

    Come per ogni lingua del mondo, lo spagnolo, vive di momenti storici ben definiti. In particolare dopo lo sgretolamento dell'impero romano d'occidente, il latino lasciò la sua funzione unificatrice, slegando le culture dei diversi paesi, e permetendo in un processo lunghissimo, di cominciare una lenta ma inesorabile "semina linguistica". Spesso risulta difficile inquadrare il momento in cui un nuovo idioma può definirsi, nato e questo vale anche per lo spagnolo. Ma un'opera in particolare mette d'accordo tutti "El cantar del mio Cid". Una prorompente opera che regala all'epica spagnola un gran risalto, ancor oggi vivissimo e presente.

  • Rodrigo Caro y las Ruinas de Italica

    Rodrigo Caro è un poeta vissto dal 1573 al 1647. Ha scritto molte poesie e poemi (a quel tempo il poema era in latino, la poesia no). Più che un'approfondita ricerca sullìaitore oggi voglio proporvi questa che per me è una vera "chicca". Avete mai immaginato, passeggiando tra le tante rovine che si trovano nel nostro fortunato paese, a quella che poteva esere la grandezza di quegli uomini che l'hanno abitato? Avete mai sognato, guardando il Colosseo, di parlare con un romano del tempo? Se la risposta è sì, leggete questa poesia, se fosse no, leggetela lo stesso.

  • Storia di una lingua viva, parte seconda

    Ed eccoci al secondo appuntamento con la storia della lingua spagnola, dal latino ad oggi.

  • Storia di una lingua viva, tremendissimamente viva!!! Parte 1

    Come e perchè la lingua spagnola? Quali sono state le sue origini? Come mai noi italiani abbiamo la sesazione che sia una lingua per noi tanto familiare? Ed invece come si sono formate le tante differenze? Ecco un intervento dedicato alla storia alla nascita, allo sviluppo ed agli apporti che una lingua come lo spagnolo ha vissuto e vive. La sua vitalità è la sua forza. Molti interessanti spunti per studenti che vogliano approfondire la propria passione per lo spagnolo.

  • Noam Chomsky, lingua e politica si fondono

    Questo sará uno degli interventi più lunghi della mia guida, tutto ció è dovuto alla grandezza di un personaggio come Noam Chomsky,che mi apparve evidente approcciando le sue opere durante gli studi universitari. Da profondo conoscitore del fatto linguistico è considerato il padre della "Grammatica generativa, trasformazionale". A parte il nome ostico, è soltanto un nuovo sistema di analisi linguistica, basato sulle innate facoltá umane di comunicare. Ma Chomsky deve la sua notorietá oltre che alla sua carriera di lunguista, ai suoi studi sul sociale, che a partire dall'ingresso degli Stati Uniti nella guerra in Vietnam, lo hanno visto fiero oppositore del "sistema" americano. Premetto che non intendo entrare in questioni politiche (non perchè non abbia opinioni, ma ritengo il mio spazio poco adatto all'argomento in questione). In questo periodo di Fahrenheit 9/11 ed affini, ecco una parte del pensiero di un vero precursore della dissidenza americana.