Questo sito contribuisce alla audience di

Scavolini cambia strategia

La cucina più amata dagli italiani non ha più bisogno di testimonial...

21 anni fa, Scavolini conquistava la leadership del mercato italiano delle cucine e da allora il pay-off “la cucina più amata dagli italiani” è diventato il denominatore comune di una lunga serie di campagne, tutte caratterizzate dalla presenza di testimonial d’eccezione, Raffaella Carrà prima, Lorella Cuccarini poi, personaggi famosi molto amati dal pubblico a sostegno dell’affermazione della marca “più amata dagli italiani”.
Un lungo percorso che ha aiutato l’azienda a crescere così tanto in termini di notorietà da raggiungere livelli molto vicini al 100% di ricordo. Oggi, Scavolini ha ritenuto maturi i tempi per una diversa strategia pubblicitaria all’interno della quale marca e prodotto diventano i principali attori della comunicazione, dove Scavolini stessa si rende autonoma protagonista del dialogo e del rapporto affettivo con il proprio pubblico, senza più il contributo di un personaggio famoso.

Marca e prodotto, dunque, al centro della nuova campagna e del nuovo spot. Uno spot - girato in un teatro di posa - rassicurante ma per altri versi sorprendente, basti pensare che nella scenografia si intuisce la presenza di una casa dove la cucina è l’unico spazio perfettamente arredato.

In coda al filmato, una sola frase racchiude il senso dello spot e formula un’impegnativa promessa della marca: “comunque sia fatta la tua casa, se hai una Scavolini c’è più gusto a stare in cucina”.

Nat King Cole, “L.O.V.E.” di Kaempfert completa e conferisce ritmo alla narrazione. Uno spot impegnativo per Scavolini che si propone di prendere le distanze da alcuni stereotipi della comunicazione di questo settore, adottando i linguaggi più sofisticati ed attuali della pubblicità.

L’intento evidente è quello di contribuire ad un’ulteriore qualificazione della marca “più amata dagli italiani” all’interno di un trattamento facilmente apprezzabile da tutto il pubblico. La nuova campagna – con il nuovo headline “Scavolini. C’è più gusto a stare in cucina” - sarà come sempre supportata da forti investimenti sui vari mezzi.
Questa campagna verrà veicolata attraverso i più grandi network nazionali Rai, Mediaset, Sky, La7 - con una programmazione di 7 settimane, dalla messa in onda il 16 aprile alla prima settimana di giugno - e sulle principali riviste, in affissione sui muri di tutt’Italia (oltre 1.600 posizioni), al cinema (con quasi 100.000 spot nel primo mese e mezzo) e, in seguito, anche attraverso il sito www.scavolini.com.

Link correlati