Questo sito contribuisce alla audience di

Pareggio casalingo con il Villareal

Un gol di Rocchi al 39' della ripresa salva i romani Primo tempo con il Villareal sempre all'attacco.

La Lazio esce dallo stadio Olimpico con un buon pareggio, acciuffato negli ultimi minuti e che le permette di affrontare le prossime partite del girone con più tranquillità. La squadra biancoceleste nel primo tempo è apparsa abulica e soprattutto priva di idee, mentre non si può dire la stessa cosa del Villarreal, che pur giocando senza molti titolari è riuscita a mettere alle corde la Lazio in più occasioni.

La partita, per gli uomini di Caso, si presenta subito in salita. Infatti al 4′ del primo tempo, l’ex milanista Jose Mari parte dalla sinistra per poi superare come birilli i difensori biancocelesti e quindi realizzare il gol del vantaggio. La rete degli spagnoli manda in confusione la Lazio, che non ha sa creare trame di gioco interessanti e pericolose. Ci prova all’8′ Manfredini, che dalla distanza fa partire un bolide parato da Reina; poi è Inzaghi che su respinta dello stesso portiere spagnolo colpisce il palo.

Il Villarreal riesce a gestire con molta intelligenza il vantaggio, cercando di non esporsi troppo ai contropiedi biancocelesti. Sono inutili i suggerimenti di Caso, che non ha ottenuto quello che voleva inserendo Seric a centrocampo sulla fascia sinistra. Il croato non riesce a soddisfare le richieste dell’allenatore laziale che più volte lo ha richiamato chiedendogli di non andare troppo verso il centro, soprattutto in fase di ripartenza.

Al 43′ Pandev ci prova dal limite dell’area ma Reina non si fa trovare impreparato. Le azioni più pericolose sono del Villarreal, che al 44′ si presenta davanti a Sereni un’altra volta con Jose Mari, ma il portiere biancoceleste risponde da vero campione al potente tiro del giocatore spagnolo mandando la palla in calcio d’angolo. Il primo tempo finisce con la squadra spagnola in attacco.

Nella ripresa la Lazio entra in campo con un altro piglio, ma soprattutto con più determinazione e riesce a schiacciare il Villarreal nella propria metà campo. La
squadra di Caso parte subito all’attacco con Oddo prima e con Inzaghi poi. La girandola delle sostituzioni dà i suoi frutti, infatti Giannichedda e Rocchi danno maggiore linfa alla squadra, che dopo l’espulsione di Josè Mari, fuori per una gomitata a Giannichedda alla mezz’ora della ripresa, cerca in più occasioni il pareggio.

Il pressing asfissiante della Lazio porta l’ex attaccante dell’Empoli solo davanti alla porta di Reina: il suo colpo sotto sul passaggio filtrante di Goran Pandev, permette ai biancocelesti di pareggiare. La Lazio agguanta così un punto prezioso, visto il primo tempo giocato dagli uomini di Caso e soprattutto riscatta almeno per il risultato ma non per il gioco la sconfitta subita in campionato contro il Chievo domenica scorsa.

LAZIO-VILLAREAL 1-1

Lazio: Sereni, Oddo, Negro, Siviglia, Zauri, Manfredini (1′ st Rocchi), Dabo (13′ st Giannichedda), Liverani, Seric (22′ st Di Canio), Pandev, S.Inzaghi. In panchina Casazza, Couto, Lopez, Muzzi. Allenatore: Caso

Villarreal: Reina, Javi Venta, Gonzalo, Alvarez, Alcantara, Arzo (42′ st Armando Sa), Battaglia, Garcia (28′ st Font), Riquelme, Cazorla (33′ st Josico), Josè Mari. In panchina Lopez Vallejo, Pena, Cases. Allenatore: Pellegrini.

Arbitro: Weiner (Germania).

Reti: nel pt 4′ Josè Mari; nel st 39′ Rocchi.

Note: angoli: 6 a 3 per il Villarreal. Recupero: 1′ e 3′.
Ammoniti: Seric, Negro e Pandev per gioco falloso, Battaglia e Di Canio per comportamento non regolamentare. Espulso: Josè Mari per fallo di reazione.
Spettatori: 10.000

Le categorie della guida